Veröffentlicht: 23.04.2018

ONIX Coin

 

Introduzione

 

Come risaputo, Bitcoin rappresenta la valuta chiave del mercato delle criptomonete e vanta il valore di borsa più alto. Anche l’accettazione generale di questa moneta è molto alta. Tuttavia, numerosi esperti sostengono che Bitcoin possa essere considerata una versione beta della tecnologia blockchain. Soffrirebbe poi di una crescita eccessivamente rapida e di imperfezioni che ne ostacolerebbero lo sviluppo sostenibile.

Inoltre, è progettata con un algoritmo che determina l’accentramento del mining, in favore delle grandi aziende dotate di hardware appropriati. Questo influenza negativamente la sua reale funzione di decentramento. La capacità di calcolo risulta altresì limitata, così che non possa essere completato un numero infinito di task. Questo comporta una limitazione delle transazioni nei blocchi e una diminuzione della redditività del mining. In futuro, tale diminuzione potrebbe provocare un collasso della blockchain. Gli esperti sostengono che, nel giro di qualche anno, la verifica delle transazioni non sarà più abbastanza redditizia. Come diretta risposta, verrà sottratta potenza di calcolo. Non è nemmeno certo se, quando l’ammontare dei token si esaurirà, il compenso basterà a vincolare i miner alla blockchain. Questo potrebbe comportare una riduzione dei nodi e, quindi, un blocco delle transazioni che paralizzerebbe l’intero network.

 

Cos’è ONIX Coin?

 

Il progetto ONIX ha lo scopo di introdurre l’ONIX Coin (ONX) e i valori dell’intera community sul mercato. Alla base del gettone c’è la blockchain di Bitcoin, modificata affinché il modello di business degli sviluppatori possa trovare applicazione.

Al momento, ONIX Coin si basa su un algoritmo proof-of-work (PoW). Si tratta di un sistema ideato per prevenire comportamenti indesiderati all’interno della blockchain. Il punto di partenza, per evitare errori di sistema, è la soluzione dei task, processo che, tuttavia, implica dei costi. Questo prevede la risoluzione di una formula matematica. In tal modo è possibile verificare le transazioni idonee, mentre quelle errate, che possono causare danni alla blockchain, vengono escluse.

Un sistema del genere presenta delle asimmetrie. Il calcolo deve garantire un determinato livello di difficoltà, ma dev’essere anche sufficientemente semplice da risolvere. Tale processo crea nuovi gettoni. In seguito alla verifica, le transazioni vengono immediatamente eseguite. Questo significa che non sono necessari intermediari sotto forma di banca o altra istituzione.

 

Le specifiche tecniche di ONIX Coin

 

Per criptare le transazioni è utilizzato l’algoritmo X11. Questo viene adottato nel contesto di molte blockchain, poiché particolarmente adatto all’hashing dei blocchi. Può essere gestito da CPU e GPU e determina una distribuzione equa e paritaria dei token. Un simile approccio assicura, inoltre, che le CPU funzionino efficientemente quanto le GPU e che nessun utente possa essere avvantaggiato. Rispetto a Scrypt, le GPU consumano il 30% di energia in meno ed emettono il 50% di calore in meno.

Per creare un livello standard di difficoltà nel mining, viene impiegato l’algoritmo Dark Gravity Wave. Si tratta verosimilmente dell’algoritmo più usato per calcolare le difficoltà e livellare i punti deboli dell’algoritmo di Bitcoin.

Inoltre, ONIX non dimezza i guadagni del mining. Si tratta di una delle caratteristiche principali di Bitcoin. Significa che al raggiungimento di un numero definito di blocchi, il compenso pagato viene ridotto. Questo allo scopo di controllare l’emissione e l’inflazione della criptovaluta. ONIX non persegue tale principio; si fonda, invece, su una ricompensa stabile fissata a 60 ONX.

 

Che vantaggi offre ONIX Coin?

 

Secondo gli sviluppatori, ONIX Coin offre molti vantaggi rispetto a Bitcoin. In particolare, la distribuzione del credito figura tra le principali competenze della blockchain. Questo perché i pagamenti possono essere effettuati in diversi modi. Gli utenti possono ricevere credito attraverso il network affiliato, o attraverso una delle principali carte di debito e credito. È inoltre possibile uno scambio di Bitcoin o monete legali. Questo prestito può successivamente essere impiegato per investimenti, lavoro o consumo, senza nessun impatto diretto sui risparmi. Il conseguente interesse deve essere riscattato in ONX, affinché il pagamento giunga come risultato del mining.

Il diritto a un prestito è garantito a tutti gli utenti attivi sul network. Per assicurare una giusta assegnazione dei crediti, viene analizzata la condotta dell’utente nei pagamenti. Questa valutazione influenza i futuri finanziamenti e tassi di interesse. Gli utenti devono pertanto prestare particolare attenzione nel mantenere atteggiamenti corretti.

Per diventare membro di questo sistema, è necessaria una registrazione. Oltre ai consueti dati per l’account, devono essere comunicate informazioni personali, così che il rischio di inadempimento possa essere minimizzato. In cambio, gli utenti hanno la possibilità di accedere a prodotti finanziari innovativi, pensati e realizzati da fintech emergenti.

 

L’evoluzione del valore di mercato di ONIX

 

Il primo collocamento dell’ONX è avvenuto il 25 giugno 2017, a un prezzo di emissione pari a 0,001182 $ per token. Questo ha determinato un iniziale valore di mercato di 886 $, aumentato poi velocemente. Nell’ottobre 2017 è iniziata una rapida ascesa, conclusasi il 29 novembre a un massimo di 13,8 milioni di dollari. Il prezzo per gettone è arrivato a toccare 0,50 dollari. Conseguentemente, si è stabilito un prolungato consolidamento, nonostante che altre valute nel mercato abbiano beneficiato di una situazione generalmente buona. All’inizio del 2018, è stata sottoquotata una capitalizzazione di mercato pari a un milione di dollari USA. Di conseguenza, al momento la valuta deve generare un nuovo segnale d’acquisto prima che possa avvenire un accesso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Weitere Artikel zum Thema

Gridcoin

La valuta BitcoinDark

Ledger Nano S Neo

Expanse Coin

BitBean Coin

Blocktix Coin