Veröffentlicht: 09.04.2018

FirstCoin

 

Cos’è FirstCoin?

 

FirstCoin si basa su un grande concetto generale. Infatti, ha alla sua origine il principio per il quale sono stati creati i pool minerari. Come avviene per i membri di una community mineraria, il saldo del conto continua ad aumentare, anche se gli utenti non stanno lavorando al computer.

A questo proposito, ci sono alcuni paralleli tra FirstCoin e il ben noto Bitcoin. In alcuni punti, gli sviluppatori FirstCoin però vanno anche oltre.

 

Una community composta non solo da utenti

 

Gli sviluppatori sono consapevoli del fatto che una community grande e attiva è importante per garantire la sopravvivenza di una criptovaluta. FirstCoin ha un valore che solitamente va da $ 1 a $ 2 e ciò la rende una moneta digitale piuttosto promettente. Inoltre, la community dovrebbe includere anche vari partner commerciali.

In altre parole, uno degli obiettivi degli sviluppatori è quello di coinvolgere anche le aziende che sono interessate all’uso attivo di FirstCoin. Essi, infatti, dovrebbero farsi carico di uno sviluppo in rete puntato a rafforzare determinate aree di interesse. Nel frattempo, c’è un piano per rafforzare il capitale di mercato introducendo l’uso di FirstCoin come metodo di pagamento globale. Pertanto, i bonus destinati ai partner commerciali devono provenire proprio dalla criptomoneta.

Per implementare questo progetto, è necessario avere un proprio reparto marketing. Per questo motivo, FirstCoin non funziona come una semplice valuta: una società è stata costruita intorno alla criptomoneta.

 

Velocità, anonimato e sicurezza

 

La criptovaluta si basa sullo stesso principio unico di Bitcoin. I record di dati all’interno delle blockchains assicurano l’elaborazione affidabile di tutte le transazioni. Non si verificano né annullamenti di prenotazioni né riaddebiti e ciò garantisce che non si verifichino abusi negli account degli utenti. È ovvio che l’intera rete è estremamente sicura contro gli attacchi di hacking.

Oltre agli standard di sicurezza elevati, gli sviluppatori di una criptovaluta fanno sempre affidamento sull’anonimato. È importante che i registri delle singole transazioni possano essere monitorati solo fino al loro completamento. Le annotazioni includono solo la quantità e l’indirizzo di destinazione del portafoglio. Gli utenti dovrebbero rimanere anonimi.

Quando si utilizza FirstCoin come pagamento in negozi, caffè o altri luoghi, è fondamentale assicurarsi che nessuna informazione privata sia condivisa con altri.

L’ultima importante caratteristica di FirstCoin è la velocità dei singoli processi. Questa moneta digitale dovrebbe essere in grado di essere utilizzata in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo nel mondo. Le transazioni dovrebbero essere completate entro pochi secondi, senza che ciò dipenda dalle attività che sono in svolgimento all’interno della community.

 

La limitazione di FirstCoin è basata sull’oro

 

Per quanto riguarda la limitazione di questa criptovaluta, gli sviluppatori la confrontano con l’oro. In totale, vi è un massimo di 110 milioni di monete, il che evita l’inflazione. Allo stesso tempo, FirstCoin è raro quanto il metallo prezioso. Simile all’oro, una volta estratto tutto, non ne verrà più prodotto.

 

1 commento

  • Dario schreibt:

    Firstcoin è l’ennesima truffa nel mondo delle cryptovalute, infatti è sparito il sito, è stata delistata da tutti gli exchange e i fondatori (non ben identificati) sono spariti con la cassa, dopo aver venduto e monetizzato buona parte dei coin in loro possesso facendo crollare il valore a livello di spazzatura ….ovviamente ci sono dei procedimenti penali in corso ma penso che nessuno verrà risarcito….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Weitere Artikel zum Thema

Gridcoin

La valuta BitcoinDark

Ledger Nano S Neo

Expanse Coin

BitBean Coin

Blocktix Coin