Veröffentlicht: 13.03.2018

Transazioni Bitcoin non confermate

Transazioni Bitcoin non confermate: denaro nel circuito di attesa

Transazioni Bitcoin non confermate – Le transazioni Bitcoin non confermate, purtroppo, per gli investitori fanno parte della vita di tutti i giorni.

Il fatto che una transazione rimanga non confermata è particolarmente fastidioso, quando si desidera inviare denaro rapidamente a qualcun altro. La criptovaluta Bitcoin, in definitiva, è denaro digitale, che non è tattile.

Nella sottesa tecnologia blockchain, una transazione deve essere confermata da parecchi minatori e inserita in un blocco. Solo allora è considerata completa e solo così la somma diventa visibile nel portafoglio del destinatario.

La transazione deve essere inserita in un blocco, in modo che il denaro digitale sia in coda. Fino ad allora, questa viene visualizzata nel portafoglio del mittente come non confermata.

Più a lungo dura questo stato in sospeso, più i possessori dei Bitcoin diventano nervosi. La somma si è persa da qualche parte lungo la strada? La rete è così sovraccarica che la transazione è stata semplicemente cancellata?

Fortunatamente, questi scenari non possono verificarsi, semplicemente perché mancano i prerequisiti tecnici. Per capire perché le transazioni rimangono non confermate, bisogna considerare più da vicino il processo interno alla tecnologia blockchain.

Transazioni Bitcoin non confermate: qual è la causa?

Con la crescente popolarità dei Bitcoin, aumenta anche il numero di transazioni nella blockchain. Di conseguenza, i costi sono più alti e i possessori dei Bitcoin devono aspettarsi tempi di attesa più lunghi.

Poiché la criptovaluta è organizzata in modo decentrato, una transazione deve essere confermata da più punti della rete. Solo così può essere completata. Questo richiede tempo.

Se la rete è più affollata del solito, è probabile che una transazione non venga inserita nel blocco successivo. Deve “attendere” ancora il blocco seguente o addirittura quello ancora successivo.

Questo richiede tempo e lascia una brutta sensazione, perché lo stato indica solo che la transazione non è ancora confermata. I possessori dei Bitcoin non ricevono ulteriori informazioni e, pertanto, si chiedono il perché.

Transazioni Bitcoin non confermate: niente va perduto

Fortunatamente, i Bitcoin non possono semplicemente scomparire. Gli utenti inesperti temono che i Bitcoin siano andati perduti. Tuttavia, questo non è tecnicamente possibile.

Si sta parlando, in senso figurato, solo di un circuito di attesa, che è dovuto alla situazione momentanea della rete. Se è molto trafficata, la conferma della transazione può richiedere da diverse ore a uno o due giorni.

Non solo la perdita di tempo è fastidiosa, ma anche i maggiori costi di transazione pesano, se la rete è sovraccarica. I possessori dei Bitcoin, quindi, dovrebbero valutare attentamente quando inviare denaro e se è veramente necessario.

Transazioni Bitcoin non confermate: cosa si può fare se si verificano?

I Bitcoin possono rimanere intere settimane nella blockchain. Non c’è, tuttavia, motivo di farsi prendere dal panico. Quando una transazione scade, alla fine viene restituita all’indirizzo del mittente originario.

Quindi, il denaro non è perso. Tutt’al più, può essere considerato un buon modo per esercitare la pazienza.

Se non si vuole aspettare, ma si desidera piuttosto accelerare la transazione, si può fare un secondo tentativo. Questa volta, però, la centrale si aspetta una tariffa più alta.

Le transazioni con commissioni più elevate vengono portate avanti ed elaborate più velocemente. In questo caso la prima transazione, che era stata inviata a un costo inferiore, scade automaticamente.

Il network dei Bitcoin la rifiuta come doppia spesa. Per evitare situazioni simili in futuro, i possessori di Bitcoin possono avere un portafoglio che funziona con tariffe di transazione dinamiche.

Così facendo, l’importo della commissione viene determinato automaticamente per un periodo di esecuzione definito.

Poiché i minatori elaborano per prime le transazioni più redditizie, le operazioni con commissioni elevate vengono sempre eseguite subito.

Un’altra possibilità sarebbe, quindi, quella di pagare di più ogni volta. Non tutti i fornitori di portafogli, però, hanno modo di influenzare l’importo della commissione.

Transazioni Bitcoin non confermate: conclusione

Le transazioni con i Bitcoin richiedono tempo, perché la rete è organizzata su base decentrata.
Una transazione deve essere confermata da diversi minatori e inserita nella blockchain.

I minatori preferiscono le transazioni ad alto costo, perché sono le più redditizie. Quando la rete è molto trafficata, le transazioni a basso costo potrebbero non essere confermate anche per interi giorni.

Questo causa disappunto o addirittura panico nell’ordinante, specialmente se è inesperto o i Bitcoin devono raggiungere il destinatario tempestivamente.

Se una transazione rimane non confermata, questo non significa che il denaro vada perduto. Non è tecnicamente possibile. Il destinatario deve essere paziente.

Se si desidera accelerare la transazione, esistono diverse opzioni disponibili. Tuttavia, richiedono commissioni più elevate sulle transazioni.

Pertanto, se la rete è sovraccarica, i possessori dei Bitcoin dovrebbero valutare se vogliono davvero effettuare l’operazione o meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *