Veröffentlicht: 26.02.2018

Tether Coin

Cos’è Tether Coin?

Tether Coin è una criptovaluta non regolata emessa sulla blockchain Bitcoin tramite il protocollo Omni Layer. Ogni unità di Tether è supportata da un dollaro USA, che è tenuto in riserva da Tether Limited e può essere riscattato tramite la piattaforma Tether.

L’obiettivo principale è facilitare le transazioni con un tasso di cambio collegato al dollaro USA al fine di evitare interferenze governative e normative. Nel mese di dicembre 2017, Tether si è classificata al 31° posto in termini di massima capitalizzazione di mercato a livello mondiale per le criptovalute.

La sua capitalizzazione di mercato totale si è attestata a $ 1,1 miliardi il 21 dicembre 2017, e ottiene supporto da alcuni degli scambiatori di criptovaluta più consolidati online.

Origini di Tether

Tether Coin è stato emesso per la prima volta nel novembre 2015. La società è stata fondata a Hong Kong e ha uffici negli Stati Uniti. Tether è strettamente legato a Bitfinex, che si classifica come il terzo più grande scambiatore di criptovalute nel mondo per volume di traffico.

Tether Coin era inizialmente basato sull’ecosistema blockchain di Bitcoin, ma è passato al modello blockchain di Litecoin nel giugno 2017.

Tasso di cambio

Tether è collegato al dollaro degli Stati Uniti ma agisce come currency board tenendo in riserva un dollaro USA. Un segno di criptovaluta è emesso per ogni dollaro di riserva. Il tasso di cambio è 1 moneta Tether per 1 dollaro USA.

Tether cerca di legare il suo valore direttamente alla valuta degli Stati Uniti, che è fisicamente tenuta in riserva da Tether Limited. La moneta Tether può essere memorizzata come valuta forte, emessa come mezzo di scambio e ha un’unità di conto fissa, molto simile alle valute tradizionali.

Sicurezza e liquidità

Il modello Tether mantiene in riserva il dollaro USA Tether in modo che possa consentire i prelievi dei clienti su richiesta. Tether intende rendere disponibili i saldi dei conti di riserva, ma questi saldi devono ancora essere rivisti o controllati.

In caso di crisi di liquidità, bancarotta o divieti ufficiali da parte dei governi, le borse e le controparti possono scambiare dollari USA con Tether Coin. Tether permette ai clienti di condurre transazioni finanziarie in dollari USA senza utilizzare la valuta reale, senza intermediari e senza banche.

Stato legale

Tether non è una valuta di pagamento legale o uno strumento finanziario. La proprietà di Tether Coin non offre diritti contrattuali, altre pretese legali o garanzie contro le perdite. Tether Limited non è una banca e non detiene riserve obbligatorie nella Federal Reserve.

I Tether non hanno corso legale e non sono coperti dall’assicurazione convenzionale sui depositi. Tether non funziona in paesi e regioni che non regolano le criptovalute. Poiché non è una valuta di pagamento legale, cerca di circumnavigare i controlli statali e normativi tradizionali.

Si presume che le transazioni di Tether violino effettivamente gli standard di vigilanza bancaria, inclusi gli standard anti-riciclaggio richiesti dalla maggior parte delle istituzioni finanziarie.

Bitfinex

Secondo quanto rivelato dai Paradise Papers, uno studio legale offshore ha aiutato gli operatori di Bitfinex a introdurre Tether nelle Isole Vergini britanniche nel 2014. I critici hanno sollevato dubbi sulla relazione tra Bitfinex e Tether.

Un critico ha accusato Bitfinex di aver rimosso monete senza motivo. Nel settembre 2017, Bitfinex e Tether hanno pubblicato un documento contabile per convincere i critici, sostenendo che Tether è stato finanziato con un investimento reale.

Tuttavia, secondo il New York Times, un avvocato indipendente, Lewis Cohen, ha scoperto che le sezioni accuratamente elaborate in quel documento mancano il bersaglio. Non ci sono prove concrete del fatto che il Tether Coins sia supportato dal dollaro.

In ogni caso, Bitfinex e Tether sembrano aggirare alcune leggi e sorgono molti dubbi su quest’ultimo. Alphaville ha avvertito che il documento non è una verifica contabile e che “Si presume che non sia stata effettuata la revisione completa di questi documenti e registri.

I documenti non determinano se i saldi in questione siano addebitati altrove”. Lo stesso autore del documento della Friedman LLP inizia con la dichiarazione: “Queste informazioni sono al solo scopo di supportare la gestione (di Tether) ed è solo per uso gestionale. Non deve essere usato come materiale su cui un’altra parte può fare affidamento”.

Nel novembre del 2017, 31 milioni di dollari in criptovaluta sono stati rubati a Tether. I Tether sono emessi da Tether Limited. L’amministratore delegato è Jan Ludovicus van der Velde.

Bitfinex e Wells Fargo

Bitfinex ha tenuto le risorse dei clienti su quattro banche di Taiwan: Hwatai Commercial Bank, KGI Bank, First Commercial Bank e Taishin Bank. Tutti i trasferimenti in uscita verso i clienti negli Stati Uniti sono stati elaborati dal proprio partner bancario Wells Fargo, che ha depositato fondi sui conti dei clienti per conto delle banche di Taiwan.

Il 17 aprile 2017, Bitfinex ha annunciato che tutti i depositi in contanti in entrata in borsa valori sarebbero stati bloccati e respinti dalle banche di Taiwan il giorno successivo. Hanno anche annunciato che tutti i depositi in USD sarebbero stati per il momento disattivati, perché Wells Fargo aveva sostanzialmente escluso Bitfinex.

Ciò ha lasciato molti clienti senza la possibilità di ritirare i loro soldi per un po’ di tempo. Bitfinex ha intentato una causa contro Wells Fargo e Tether ha sottoscritto la causa. Bitfinex e Tether, tuttavia, in seguito scelsero di abbandonare la suddetta causa.

In conclusione

Tether è una criptovaluta che rappresenta le valute reali in un mercato blockchain. Il progetto è stato fondato nel novembre 2015 e ha due tipi di monete, l’USDT ed EURT, creati come analoghi del dollaro USA e dell’euro.

Questa criptovaluta è strettamente legata allo scambio Bitfinex. Tether inizialmente era basato sul sistema blockchain di Bitcoin, ma nel giugno 2017 ha iniziato la transizione a Litecoin.

Un Tether corrisponde a un dollaro USA. La prima versione di Tether è stata rilasciata sulla blockchain di Bitcoin tramite il protocollo Omni e attualmente ci sono in rete oltre 1.169 milioni di Tether, come riportato da CoinMarketCap.

Omni consente agli utenti di generare risorse digitali in modo simile ai token ERC-20 su Ethereum. Prima della fondazione di Ethereum, Vitalik Buterin ha lavorato al progetto Omni, che all’epoca era conosciuto come Mastercoin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *