Veröffentlicht: 17.03.2018

Sterlingcoin

Cos’è Sterlingcoin?

Sterlingcoin è una criptovaluta coniata in Gran Bretagna e destinata all’utilizzo in tutto il Regno Unito e nelle isole britanniche.

Si tratta della prima criptovaluta rilasciata come moneta X13.

Sterlingcoin è provvisto di numerose funzionalità, come i marketplace, gli spazi dedicati alle negoziazioni, i team per effettuare il mining, i block explorer e le interfacce di programmazione.

Inoltre, Sterlingcoin è compatibile con la valuta cartacea e con i portafogli digitali.

Quali sono i vantaggi del decentramento di Sterlingcoin?

L’idea alla base di questa criptovaluta era quella di sviluppare una moneta digitale che potesse essere impiegata per acquistare beni e servizi online e offline. Sterlingcoin è decentralizzata ed è controllata da un mercato libero.

Tale approccio mira a ridurre considerevolmente il rischio di manipolazione di parte di banche, di governi e di terze parti.

Il decentramento garantisce, per di più, che ogni titolare di un portafoglio possa gestirlo come un vero e proprio libro mastro. Questo tipo di strutturazione migliora la stabilità, la disponibilità e la sicurezza della blockchain.

Sterlingcoin è un token equo, trasparente e altamente sicuro da usare nelle attività quotidiane.

Oltre agli apporti provenienti dal commercio e dal mining, l’offerta e la domanda di mercato dovrebbero fare incrementare il valore di questa moneta digitale.

Com’è arrivata sul mercato Sterlingcoin?

Sterlingcoin è stata pubblicata per la prima volta il 21 settembre 2014 alle ore 18.00, al termine di una fase di pre-rilascio di sette settimane. L’intenzione era quella di consentire agli interessati di poter conoscere e testare il token.

In questo modo gli sviluppatori sono riusciti ad attirare una notevole attenzione e una conseguente buona partenza: nessuno doveva investire ciecamente.

Fu avviato contemporaneamente un periodo di pre-mining fissato fino al 3 gennaio 2015, durante il quale furono create 3,8 milioni di monete.

In un secondo momento il processo di mining fu convertito in un algoritmo basato sul sistema Proof of stake (PoS).

Successivamente fu lanciata un’iniziativa settimanale denominata “space drop”, la quale distribuì 575.000 monete a 11.499 account.

In che modo Sterlingcoin garantisce la correttezza?

Sterlingcoin proibisce l’utilizzo di metodi volti a ottenere un vantaggio ingiusto. In particolare, i nodi di uscita, le liste proxy e i sistemi di data mining causano un ban automatico.

Questo passaggio è stato inserito per assicurare la correttezza, per proteggere la blockchain e per ridurre i potenziali errori.

L’introduzione dei controlli manuali ha permesso di indagare sulle attività sospette e sulle potenziali cancellazioni dei dati.

Quali sono le specifiche tecniche di Sterlingcoin?

Sterlingcoin è una criptovaluta basata sullo standard X13 ed è compatibile con gli algoritmi proof of stake e stake of work.

A sei mesi dal suo lancio e dopo l’estrazione di circa 131.400 monete, il processo di mining adottò un algoritmo di tipo stake of work.

A seguire fu introdotto un algoritmo basato sul sistema proof of stake. Inoltre, dopo un periodo di prova predefinito, fu abolito il dimezzamento degli introiti.

Quest’ultimo aspetto è adoperato da altre criptovalute, tra cui Bitcoin. Il sistema proof of stake non è sottoposto a un limite temporaneo, quindi dovrebbe essere utilizzato in modo permanente per la verifica delle transazioni.

Tuttavia il massimale è impostato per la circolazione di 63,9 milioni di monete.

Che ricompense riconosce Sterlingcoin?

Grazie all’impiego del sistema proof of stage, i gettoni memorizzati nel portafoglio beneficiano di una rivalutazione del 5,5% annuo.

Inoltre, gli investitori ricevono una ricompensa aggiuntiva di 50 Sterlingcoin al completamento di ogni blocco. Il limite di tempo per completare un blocco è di minuti, così da garantire transazioni rapide.

La complessità del calcolo si adatta in modo dinamico alla computing power a disposizione. Il sistema ne verifica la personalizzazione dopo ogni calcolo del blocco completato, onde adeguarsi alle computing power della rete.

Da chi è formato il team dietro lo sviluppo di Sterlingcoin?

Sterlingcoin è stato progettato e sviluppato da un gruppo di tre esperti. Spencer Lieven è uno dei co-fondatori del progetto, nonché uno degli sviluppatori.

Matthew Langdon è l’altro co-fondatore, il quale svolge le mansioni di responsabile dello sviluppo della blockchain. Il terzo membro del team è Steven Saxton, responsabile dello sviluppo dei servizi.

In fase di brainstorming gli sviluppatori si sono concentrati sulla creazione di una criptovaluta specifica per il Regno Unito. In particolare, la valuta è spendibile per l’acquisto di beni e di servizi sia online sia offline.

Inoltre, offrire agli utenti delle complete funzionalità dovrebbe assicurare un’eccellente diffusione tra gli investitori.

L’obiettivo degli sviluppatori è quello di rendere legale la moneta all’interno della Gran Bretagna e delle isole britanniche per qualsiasi genere di pagamento.

Quali caratteristiche speciali riserva Sterlingcoin?

Gli sviluppatori hanno messo in evidenza i tre pilastri di questa valuta, che dovrebbero distinguerla dalla concorrenza.

Il primo pilastro è rappresentato dal decentramento, che pone la valuta al di fuori dalle normative in materia. In questo modo sono esclusi i coinvolgimenti di banche, di governi e di istituzioni, con relativa autoregolazione del mercato.

Le transazioni effettuate utilizzando Sterlingcoin non sono soggette a IVA né ad altre tassazioni, così come le attività di trading e il mining.

La semplicità dell’uso della moneta dovrebbe riuscire attirare numerosi investitori. L’ampia gamma di funzionalità a disposizione degli utenti non ne compromette la fruibilità.

Gli sviluppatori forniscono costantemente un valido supporto, rispondendo alle domande degli utenti e della community, prendendo in considerazione gli eventuali consigli per migliorare la piattaforma.

Qual è l’attuale capitalizzazione sul mercato di Sterlingcoin?

Da quanto è entrata sul mercato, Sterlingcoin utilizza il simbolo SLG. Il primo giorno di negoziazione il valore di una moneta era di 0,080873 di dollari americani, mentre la capitalizzazione ammontava a circa 20 mila dollari.

La cifra è aumentata costantemente, raggiungendo il 21 gennaio 2018 un picco di 1.053.000 dollari. Attualmente la capitalizzazione è di 848.151 dollari, con relativo valore di ogni moneta di circa 0,20 dollari.

Il trading giornaliero vanta volumi medi di 5.716 sterline. Da notare che circa l’83% del trading avviene tramite Cryptopia, specialmente nell’ambito delle transazioni valutarie tra SLG e BTC (Bitcoin).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *