Veröffentlicht: 23.04.2018

Patientory Coin

 

Patientory Coin (in breve PTOY) è nata con l’obiettivo di migliorare, e rendere più sicura, l’assistenza sanitaria. La società che l’ha ideata ha scelto di sviluppare diverse soluzioni blockchain da destinare al settore sanitario. Questo affidandosi alla blockchain per l’archiviazione, la comunicazione e l’utilizzo sicuro dei sistemi mobile.

 

Il team alla base di Patientory Coin

 

Responsabile dello sviluppo della piattaforma Patientory è stata la Fondazione Patientory. Tale società, registrata sia negli Stati Uniti che in Svizzera, è stata fondata nel 2015. I membri chiave del team sono Chrissa McFarlane (fondatrice e CEO), Rob Campbell (Chief Software Architect) e Randy Mitchell (Responsabile tecnico del prodotto). Il gruppo può contare sui molti anni di esperienza maturati nel settore sanitario, della sicurezza informatica e della tecnologia di consumo. Patientory opera nell’Atlanta Tech Village, e dispone di un ufficio nella Founders Base, a San Francisco.

 

La visione che ha dato origine al progetto

 

Patientory ha messo in evidenza, principalmente, l’inefficienza del sistema sanitario statunitense. Non a caso, sul sito ufficiale della compagnia è presente un elenco dei problemi più urgenti relativi alla sanità. In definitiva, le soluzioni ideate da Patientory per risolvere questi problemi hanno per oggetto la gestione della salute. Questo significa renderla sicura, scalabile ed economicamente vantaggiosa, sia per i pazienti che per gli operatori sanitari. Patientory offre un’opportunità da sfruttare per impiegare con successo la tecnologia blockchain.

 

Com’è strutturata la piattaforma di Patientory Coin

 

Lo scopo di Patientory è di fornire ai pazienti, ai medici e alle organizzazioni sanitarie accesso, conservazione e trasferimento sicuri delle informazioni. Il risultato finale è il perfetto coordinamento delle cure e della sicurezza dei dati. Per raggiungere tali obiettivi, Patientory si avvale della connessione ad un sistema di registrazione elettronica dei pazienti. Questo consente a medici, operatori sanitari e consumatori di comunicare per mezzo di un’unica piattaforma di facile gestione.

 

I costi associati ai diversi utenti

 

La blockchain viene utilizzata per fornire una crittografia “end-to-end” che risulti conforme ai requisiti normativi e di conformità. L’uso della piattaforma è gratuito per i pazienti ma, per mantenere le informazioni, gli stessi pazienti devono acquisire un apposito spazio per l’archiviazione. Di conseguenza, sono tenuti a pagare una tassa “una tantum”, presentata sotto forma di Patientory Coin (PTOY). Chi fornisce servizi sanitari, invece, è soggetto ad una tariffa di installazione, sempre “una tantum”. Tale pagamento è necessario per installare la piattaforma su quanto reso disponibilie dall’ospedale. Inoltre, è previsto il pagamento di una somma mensile a Patientory, relativa alla licenza e alla tassa di deposito.

La tecnologia blockchain rappresenta, secondo la stessa Patientory, il modo più sicuro per proteggere da possibili attacchi informatici le informazioni sensibili sulla salute dei pazienti. La blockchain taglia e crittografa le cartelle cliniche dei pazienti prima di distribuirle attraverso la rete fino al momento in cui non sia più possibile riutilizzarla.

La blockchain rende impossibile qualsiasi violazione dei dati anche nel caso in cui un nodo risulti completamente compromesso. Un eventuale hacker avrebbe modo di disporre unicamente di un bit casuale di informazioni crittografate. L’impiego di un sistema decentralizzato in luogo di un server centralizzato rende così gli attacchi degli hacker altamente improbabili.

 

I vantaggi di Patientory per i pazienti

 

Ma la piattaforma offre molti vantaggi a tutte le parti coinvolte, dai pazienti ai medici, fino alle organizzazioni sanitarie.
I pazienti possono accedere al proprio profilo sanitario proprio grazie alla piattaforma. Quanto presente nel profilo include cronologia, raccomandazioni di riferimento e risultati dei test. I dati possono essere recuperati dal computer o dal dispositivo mobile dell’utente, godendo della protezione offerta dalla blockchain.

È anche possibile comunicare direttamente con medici ed operatori sanitari, sempre attraverso il portale. Nel caso in cui il paziente nutra dei dubbi, ha l’opportunità di contattare direttamente il medico curante, o l’ospedale di riferimento. Infine, l’utente, se lo desidera, può rendere disponibili le proprie informazioni sulla piattaforma, condividendo i risultati con coloro che hanno accesso al profilo.

La piattaforma offre anche un forum; al suo interno, i pazienti hanno modo di condividere esperienze ed eventuali lamentele. Secondo il sito web, migliaia di pazienti hanno già deciso di aderire alla rete di Patientory. L’obiettivo finale dell’azienda è creare una piattaforma sanitaria in cui gli utenti possano trarre vantaggio dalle reciproche esperienze.

 

I vantaggi per chi fornisce i servizi sanitari

 

I fornitori di servizi sanitari, gli ospedali e le cliniche possono ottenere immediatamente un quadro completo delle informazioni relative ad un paziente. Queste includono dati raccolti dai colleghi o da altre strutture mediche.

La piattaforma mette a disposizione degli operatori sanitari la possibilità di gestire il proprio programma, effettuare ordini ed inviare (o ricevere) referenze online. Gli strumenti di automazione, e i promemoria, aiutano nella pianificazione gli operatori sanitari, permettendo loro anche di tenere traccia delle cure dei pazienti. Questo si traduce in un notevole risparmio di tempo, con conseguente riduzione dei disservizi.

La tecnologia blockchain consente ai medici di condividere in modo sicuro le informazioni con pazienti, familiari, operatori sanitari, specialisti ed infermieri. Questo perché Patientory può fare affidamento su una piattaforma di messaggistica conforme a HIPAA. È quest’ultima a favorire una forma di comunicazione sicura tra tutti gli operatori sanitari.

 

Il valore di Patientory Coin al 01.02.2018

 

La moneta Patientory è un token compatibile con ERC20, basato su Ethereum. Ad un’offerta totale di 100.002.000 Patientory Coin, è abbinato un “giro” di 70 milioni di monete. La capitalizzazione di mercato di questa valuta è pari a 17.597.230.440.470 dollari statunitensi. Nell’arco di 24 ore, viene implementato un volume di scambi di 540.470 dollari. Nella classifica dei token proposta da coinmarketcap.com, la criptovaluta si trova al 373° posto.

 

Conclusioni

 

Patientory si propone come un sistema sanitario progettato per pazienti, medici ed altri operatori del settore sanitario. Usando la tecnologia blockchain, Patientory crea un’unica fonte immutabile di dati relativi ai pazienti. I pazienti stessi possono condividere tali dati con gli operatori sanitari. Al contempo, questi ultimi vedono ridursi i costi e diminuire il rischio di violazioni dei dati. A tali risultati si aggiungono ulteriori benefici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Weitere Artikel zum Thema

Gridcoin

La valuta BitcoinDark

Ledger Nano S Neo

Expanse Coin

BitBean Coin

Blocktix Coin