Veröffentlicht: 26.02.2018

Negoziare criptovalute

Fare trading con le criptovalute – tecniche per un trading di successo del negoziare criptovalute

Negoziare criptovalute – Fare trading con le criptovalute è un’operazione estremamente facile. Dopo che Bitcoin è apparso nel 2009 come primo esempio, le criptovalute hanno accresciuto il loro successo fino al 2017. Sempre più persone diventano consapevoli delle potenzialità delle criptomonete.

Ci si chiede se Bitcoin e i suoi rivali proseguiranno con il loro boom oppure no. Non è un errore pensare che il mondo delle criptovalute abbia ancora molto da offrire. Sono infatti previsti significativi aumenti dei prezzi per il 2018 e anche oltre.

Se sei uno dei tanti che si apprestano alla loro prima avventura nel mercato, questa è senz’altro una buona notizia. Ci sono molte buone ragioni per scambiare criptovalute. Alcune persone le usano ogni giorno per pagare beni e servizi.

Altri sono invece desiderosi di esplorare opportunità di guadagno più allettanti. La nostra guida approfondita al trading con le criptovalute contiene tutte le informazioni necessarie per iniziare. Spiegheremo come impostare un portafoglio digitale, come acquistare le tue prime criptomonete e come funzionano le piattaforme di trading.

Cosa sono le criptovalute?

Se si desidera negoziare con le criptovalute, è necessario avere una buona padronanza riguardo a ciò di cui si parla. A livello superficiale, una valuta crittografica è simile alle monete convenzionali come il dollaro e l’euro.

A differenza di queste ultime, non esistono però banconote o monete fisiche che rappresentino le criptovalute. Le valute digitali inoltre non sono gestite da un’istituzione centrale. Le transazioni sono effettuate su reti decentralizzate e sono archiviate e verificate tramite la crittografia.

Pertanto la quantità di criptovaluta disponibile non è determinata da una banca centrale. È la stessa rete di computer a stabilirla quando è immessa sul mercato. Bitcoin è stata la prima criptomoneta a essere lanciata sul mercato, nel 2009.

Da allora sono state create molte altre valute digitali. Le più importanti sono Bitcoin, Ethereum, Dash, IOTA e Litecoin. Se vuoi iniziare a fare trading in questo modo, devi innanzitutto decidere quale criptovaluta scegliere.

Negoziare criptovalute – Quali criptovalute posso scambiare?

Se vuoi introdurti allo scambio di criptovalute, hai più di un migliaio di opzioni tra cui scegliere. Le valute non si differenziano solo per il nome, ma anche per il loro modo di operare. La criptovaluta più nota sul mercato è senza dubbio il Bitcoin.

Per i principianti è consigliato fare un primo passo accostandosi proprio a questa valuta. Consolidato è infatti il suo successo sulle piattaforme di trading. Bitcoin è ormai ben conosciuto dal mercato, motivo per il quale esistono tante informazioni e istruzioni generali su come scambiarlo.

Questa fondamentale valuta ha peraltro anche degli svantaggi. Ad esempio, necessita di molto tempo prima che le transazioni siano completamente eseguite. Valute crittografiche come Dash o Ethereum offrono transazioni nettamente più veloci. Indipendentemente dalla valuta scelta, è importante che tu sia a conoscenza di tutti i dettagli essenziali.

Negoziare criptovalute – Come posso acquistare le criptovalute?

Il trading con le criptovalute non è così temibile come potrebbe sembrare. Sono state ormai istituite molte piattaforme su cui poter acquistare Bitcoin e altre valute con facilità. Se sei un principiante e vuoi introdurti nel trading, dovresti all’inizio usare valute convenzionali come il dollaro o l’euro.

Una delle tue prime preoccupazioni è se acquistare la criptovaluta da una piattaforma di negoziazione o da un broker.

Negoziare criptovalute – Che cos’è uno scambio crittografico?

Puoi scambiare una criptovaluta in modalità criptata acquistandola direttamente da un partner commerciale. Successivamente puoi decidere di rivendere la criptovaluta direttamente a un altro partner commerciale. In Germania Bitcoin è la piattaforma più nota e attualmente anche l’unica legale.

Essendo collegata alla Fodor Bank, è soggetta alle stesse regole dei mercati finanziari delle banche convenzionali. Solo Bitcoin ed Ethereum possono essere scambiati con l’euro in questo territorio. Altre piattaforme offrono comunque una più ampia gamma di criptovalute. È anche possibile scambiare con altre valute autorizzate.

La piattaforma che scegli dipende in sostanza da te e deve tenere conto di quali valute desideri scambiare. La principale preoccupazione a cui prestare attenzione è che in molti scambi le transazioni potrebbero richiedere diverso tempo. Devi infatti trovare un acquirente che voglia acquistare esattamente la stessa quantità di valuta che stai offrendo in vendita.

Negoziare criptovalute – Cos’è un crypto broker?

Se vuoi negoziare una criptovaluta, puoi anche optare per l’utilizzo di un broker. Si tratta di un intermediario che acquista grandi quantità di valute per rivenderle a vari clienti in porzioni più piccole. Il vantaggio in questo caso è che qualsiasi quantità di criptovaluta può essere scambiata immediatamente.

Non è necessario attendere di trovare un acquirente che corrisponda ai requisiti che cerchi. Uno dei broker più conosciuti sul mercato è eToro. Uno svantaggio significativo dei broker è la presenza di commissioni molto spesso elevate. Questo è un buon motivo per concentrarsi invece sul trading diretto nelle piattaforme di negoziazione.

Negoziare criptovalute – Dove sono conservate le criptovalute?

Se vuoi scambiare una criptovaluta, devi prima creare un portafoglio digitale. Si tratta di una sorta di borsellino elettronico in cui viene memorizzata la criptovaluta scambiata. Le unità di valuta possono essere inviate al tuo portafoglio o anche essere inviate da un portafoglio all’altro.

Esistono diversi modi per impostare un portafoglio. I broker di solito offrono la configurazione di un portafoglio come loro specifico servizio. In alternativa puoi scegliere di configurarlo tu in autonomia, su una piattaforma indipendente.

Se scambi diverse criptovalute, di solito devi creare un portafoglio per ogni valuta. Esistono comunque alternative grazie alle quali più valute possono essere memorizzate l’una accanto all’altra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *