Veröffentlicht: 26.04.2018

Intervista HashFlare

 

Un blogger statunitense (Jeremy Sciarappa) ha avuto un’intervista di 45 minuti molto interessante con HashFlare.

Al servizio dei nostri lettori, abbiamo ricevuto la trascrizione dell’intera intervista, che non sempre viene capita a causa della scarsa qualità del suono.

Abbiamo contrassegnato i punti incomprensibili dell’intervista con un punto interrogativo nel testo o con l’indicazione temporale.

Ecco l’intervista originale:

E questo è il suo canale YouTube.

Jeremy Sciarappa: Ehi. Che cosa sta succedendo ragazzi? Bentornati. Ho un altro video, qualcosa di pazzo e sono molto contento di essere riuscito a farlo, ma ho fatto un’intervista con Edgar Bers di HashFlare.

È il business development and relations manager di HashFlare, quindi questo è molto allettante e ho fatto un’intervista di 45 minuti. Potrei tagliare fuori alcune cose e lasciare un sacco di roba, ma diamo un’occhiata. È una cosa abbastanza bella, quindi cerchiamo di cominciare.

Per tutti questo è Edgar. Credo che desideri presentarti e raccontare quale è il tuo ruolo a HashFlare o HashCoins. Puoi cominciare.

Edgar di HashFlare: Va bene. Quindi io sono Edgar. Faccio parte del team di HashCoins, HashFlare, una piattaforma di cloud mining, è uno dei nostri prodotti. Ciò che facciamo è creare software, soluzioni per le aziende, blockchain e criptovalute per le aziende.

Facciamo un sacco di cose, e la maggior parte di queste sono legate alla sicurezza delle comunicazioni. HashFlare (Link dall’editore: www.hashflare.io) è stato tra i nostri primi progetti.

È stato quando abbiamo deciso la ricerca, bene abbiamo iniziato come sviluppatori di hardware nel 2013, che abbiamo capito che questo business rompe perché, voglio dire, che ogni volta che si tenta di spedire hardware a qualcun altro c’è solo una lunga lista di problemi di logistica con la consegna, Hardware che vengono danneggiati durante la consegna, a volte che non vengono consegnati affatto.

E stiamo vivendo in quest’era del dopo punto com, voglio dire che tutto è online, quindi abbiamo deciso che dovremmo iniziare un business di cloud mining e adesso è in esecuzione da più di quattro anni.

Il mio ruolo nel progetto, bene mi occupo di business development, con la comunicazione, quindi copro conferenze, presentazioni, lavoro con un investitore, o fondamentalmente persone che vogliono fare un grande ordine, ma hanno bisogno di più sicurezza di tutto ciò. Infatti spesso va a finire che io parlo con loro, cerco di spiegare come funziona tutto e come fare profitto con HashFlare (Link dal redattore: www.hashflare.io), se lo si desidera.

Jeremy Sciarappa: Ok, ottimo. Penso che conosci già la mia prossima domanda.

Immagino che tu abbia già trattato questo aspetto, quindi lo avrai detto, quali sono state all’inizio alcune delle sfide con HashFlare, e se queste sfide ci sono ancora e se ci sono nuove sfide che si sviluppano su base giornaliera?

Edgar di HashFlare: Si sì, ho capito a cosa ti riferisci. La cosa divertente è che affrontiamo ogni giorno delle sfide. Voglio dire che inizialmente, quando HashFlare è stato sviluppato e progettato nel 2014, noi non ci aspettavamo minimamente di avere così tanti utenti quanti ne abbiamo oggi.

In realtà non ci aspettavamo nemmeno un così grande traffico e interesse per il tutto. Allora nessuno sapeva cosa sarebbe stato Bitcoin in futuro credo, nemmeno i prezzi che Bitcoin avrebbe raggiunto.

Non mi aspettavo che accadesse quanto è accaduto. In questo momento il problema principale è questo: l’interesse è il problema principale. Quanto più persone si avvicinano all’argomento, tanto più difficile è mantenere il tutto. All’inizio dell’anno avevamo tre persone nel nostro reparto di supporto, ora ne abbiamo dieci e stiamo assumendo nuovo personale.

Abbiamo bisogno di ancora più persone e questo è solo una parte del tutto. Un’altra parte è il sito web stesso. Ora dobbiamo ricollocare questo server per noi, dobbiamo pensare a come rendere possibile a più persone di rimanere online sul sito allo stesso tempo.

Ciò significa molto lavoro nel settore dello sviluppo in questo momento, molta necessità di supporto, queste sono probabilmente le questioni principali.

Quando si tratta di regolatori, per esempio, quando la gente chiede come i regolatori #00:04:11# che cosa pensano a tal proposito? Gli piacciono? Li vietano? Li promuovono?

Ad esempio si sa che in Russia hanno una nuova, la sfida principale in Russia è che non si sa mai cosa succede in Russia. Un giorno il primo ministro dice che il Bitcoin dovrebbe essere legale, non toccheranno i soldi, il giorno dopo si sente che i soldi potrebbero diventare illegali, il terzo giorno si sente che i soldi saranno tassati, quindi non sai mai davvero cosa sta succedendo.

Ma poiché gestiamo la nostra attività dall’Estonia, quindi dall’Unione Europea, qui siamo molto flessibili in termini di normative, in termini di tutto ciò che è, sì, è facile per noi e le questioni più importanti, naturalmente, la parte delle infrastrutture.

Jeremy Sciarappa: Ok. Come hai appena detto la base di utenti è aumentata drasticamente, prima ancora di prevedere questo picco del prezzo di Bitcoin, sapresti dirmi quanti utenti erano sul tuo sito web all’inizio in confronto con il numero attuale, o è una cosa impossibile?

Edgar di HashFlare: Beh, abbiamo avuto -, potrebbe essere necessario trovare alcune informazioni on-line perché ho un numero nella mia testa. Se si torna indietro nel tempo, a quando HashOcean era un servizio truffa, era uno schema Ponzi chiamato HashOcean.

Avevano 800.000 utenti quando hanno chiuso, quando hanno truffato e poi sono scomparsi. All’epoca non avevamo più di 300.000 utenti, quindi probabilmente era un anno fa o qualcosa del genere.

In effetti, solo negli ultimi due mesi abbiamo avuto più traffico che negli ultimi due anni. È possibile confrontare le dimensioni, e penso che anche ora, anche l’ultima volta che ho controllato le statistiche, abbiamo avuto poco più di un milione di utenti, era qualcosa come un mese fa.

Penso che il numero si aggiri agli oltre 1,3 milioni di utenti ora. Sì. Sta crescendo molto velocemente. Più veloce di quanto realmente immaginassimo.

Jeremy Sciarappa: Credo che un’altra domanda che avevo in relazione a questo argomento sia, siete in grado di scalare?

Siete in grado di scalare con la quantità di utenti e con l’afflusso massiccio di nuovi utenti in arrivo ogni giorno?

Vedete un punto in cui potrebbe essere necessario fare una pausa e non permettere a nuove persone di entrare e comprare hash? Per aggiornare i server o quant’altro sia necessario?

Edgar di HashFlare: Beh, quello che cerchiamo di fare qui è di costruire l’aereo mentre vola. Stiamo quindi cercando di non spegnere qualcosa, ma di continuare a lavorare su qualcosa.

Non ci permettiamo mai di disabilitare il servizio per più di 24 ore perché gli utenti iniziano a farsi prendere dal panico perché pensano: “Oh no, il sito non funziona più. Saranno andati su qualche isola con i miei soldi”, e abbiamo ricevuto un sacco di odio per questo, per ogni manutenzione, soprattutto se non la sapevamo in anticipo, quello che voglio dire è che i tempi difficili arrivano ogni volta che facciamo lo stesso.

Quindi cerchiamo di non disabilitare nulla, solo di recente, forse un paio di mesi fa, abbiamo dovuto smettere di vendere contratti SHA-256 prima di aver esaurito l’hardware, ora ne siamo completamente attrezzati ma ora il denaro per l’hash è andato.

Bene, in futuro accadrà. A volte ciò che di solito ci ferma e non solo a noi, ma anche agli altri servizi come Genesis o qualsiasi altro è in realtà l’hardware.

Più persone ci sono meno hardware c’è sul mercato, più difficile è ospitare tutti. Ma, ok, si può giocare con i prezzi qui, quello che voglio dire è che ci sono diversi modi per far sì che questo accada.

Jeremy Sciarappa: Sì. Così sai, in questo momento se volessi, potrei andare a comprare 100 Terra hash o anche di più credo, e poi hai persone come CryptoNick, sono sicuro che sai chi è su YouTube forse, non lo so, forse no.

Ma lui mette in mostra il suo canale YouTube e ha qualcosa come 2.000 Terra hash e credo che la gente sta pensando ma quando si esauriscono questi hash? Quindi, potete condividere il potere totale degli hash di HashFlare o no?

Edgar di HashFlare: Beh, ad essere onesti non ne ho idea perché sta crescendo quasi quotidianamente. Abbiamo accordi con i più grandi fornitori là fuori per assicurarci di ottenere nuovo hardware più velocemente di quanto riusciamo a venderlo, quindi siamo in grado di estrarre personalmente anche per noi stessi.

E questa è la prima cosa. Un altro è, penso che nell’attuale situazione di mercato il potere dell’hash è praticamente illimitato, aumenterà fino a quando il prezzo di Bitcoin crescerà. Solo di recente abbiamo visto circa dieci volte più fornitori di hardware che sono sul mercato. Un anno fa, quando stavamo andando – per esempio l’anno scorso, quando stavamo partecipando a delle conferenze – l’unica azienda che li vedrete, le uniche aziende sul mercato che erano è Bitmain o quella che sarà l’S9 Antminer, e BitFury che lavorano sullo stesso tipo di hardware.

Ora, quando vai alle conferenze c’è qualcosa come una dozzina di fornitori diversi, tutti assemblano i propri minatori, alcuni di loro non sono buoni, altri sono peggio, alcuni di loro sono quasi buoni, ma non buoni come le grandi aziende cinesi come Bitmain, ovviamente.

Ma per esempio ci sono queste miniere di hallow che hanno dichiarato di sviluppare il miglior minatore del mondo, anche se noi non lo abbiamo visto, non lo abbiamo ancora testato, quindi non posso dire nulla a tal proposito. Ci sono sotto venditori come Innosilicon, il cui hardware è come una sorta di hardware inferiore rispetto agli altri.

Quindi, quello che facciamo qui a HashCoins e HashFlare, in realtà noi cerchiamo di ordinare l’hardware da tutti i fornitori che ci sono nel mondo. Li testiamo, cerchiamo di confrontarli sia per alimentare il maggior numero di modelli validi nei nostri data center, sia per perdere il maggior numero possibile di quelli inutili.

Ma quello che c’è nel mercato in questo momento è questo: è come se fosse in pieno boom. #00:11:02# in una fase di espansione. Era già in piena espansione due anni fa. Un anno fa siamo rimasti sorpresi, abbiamo pensato che fosse il massimo. Ora siamo di nuovo sorpresi e ci aspettiamo che accada l’anno prossimo; sono sicuro che accadrà.

Jeremy Sciarappa: Quello che voglio dire è, vedi il prezzo di Bitcoin salire ancora o come -, non c’è bisogno di entrare nel dettaglio, ma voglio dire, hai personalmente un’idea su quello che pensi possa accadere?

Edgar di HashFlare: Hai sentito parlare dello scandalo di Bitfinex e Tetra?

Jeremy Sciarappa: No.

Edgar di HashFlare: Beh, questa è una delle cose che dovreste tenere in considerazione, specialmente il fatto che non ne avete sentito parlare e che molte persone non ne hanno sentito parlare. Fai una ricerca, credo che il tuo canale vorrebbe anche vederlo. Si tratta di Bitfinex e Tetra, (? l’unità in T).

Quindi in pratica ci sono le stesse persone dietro a due progetti e ci sono stati 600 milioni di team di unità stampati inviati a Bitfinex, utilizzati per acquistare Bitcoin utilizzando un indebitamento così, ma non ci sono dollari che sono stati messi dietro questo uso di T quindi è come essere in una bolla.

È necessario controllare, e quando si specula, ma quale può essere il prezzo? È inoltre necessario prendere in considerazione ciò che può accadere? Voglio dire quali cose negative potrebbero accadere? Potrebbe accadere che nel 2018, per esempio prima di giugno 2018, si vedrà un crollo del prezzo di Bitcoin e verso la fine del 2018 si vedrà un’altra esplosione fino a, non so, 40 mila, 50 mila.

Può accadere. Ma non si può mai -, beh, ci sono speculazioni diverse, alcuni dicono 100K, altri dicono che è come 400 mila, alcuni dicono #00:12:57# Forse un giorno, forse nel 2020, 2025 vedrete un rapporto di milioni di dollari, ma prima che accada penso che abbiamo bisogno di avvicinarci ai 40 o 50 mila invece di 100 mila, perché questi sono anche questi livelli psicologici che si devono sfondare. Ma io riservo anche una grande fiducia in Ethereum.

È un progetto davvero adeguato. Ma quello che personalmente non mi piace in questo momento è il denaro Bitcoin, Bitcoin Gold, Platinum, qualsiasi altro e #00:13:32# Il Forex Bitcoin perché questi sono fondamentalmente monete differenti che hanno preso il nome di Bitcoin per coprire sé stessi dicendo che, “Oh guarda, non siamo solo un’altra moneta.

Noi siamo anche Bitcoin,” ma non veramente Bitcoin ma ancora Bitcoin perché è presente nel nostro nome. Vedi persone che non hanno alcuna affiliazione con lo sviluppo del Forex Bitcoin che hanno comprato il dominio bitcoin.com e ora stanno utilizzando questo nome per specularci, investono nel denaro Bitcoin. 00:14:05# altre persone, i cinesi.

Non so se ne avete sentito parlare, ma Bitmain-, in questo momento noi stiamo cercando di congelare la nostra collaborazione con Bitmain a favore di altri fornitori, perché Bitmain vende il loro hardware solo in contanti, quindi cercano di stimolare artificialmente i prezzi in moneta Bitcoin, che è quello che può causare un altro crollo. Perché non si sa mai. L’assegnazione dei fondi avviene in mani singole.

Se controlli la distribuzione di Bitcoin in questo momento, io l’ho letto online, vedrete che l’85% di tutti i Bitcoin sono su meno dello 0,6% di #00:14:51#, bene, meno di una percentuale di #00:14:54# detiene il 96% di Bitcoin. Quindi, quando si tenta di speculare e pensare a quello che potrebbe essere il prezzo, beh, nessuno lo può fare.

Jeremy Sciarappa: Si, non si può davvero dire. Nel senso che tu non puoi davvero dire. Hai menzionato Bitmain e altri antminer, e ieri sono andati di nuovo in vendita e tutti si sono alterati perché i prezzi sono saliti di oltre 1000 dollari. Sì, ora siamo vicini ai 3000 dollari ma con i Bitcoin devi pagare con valuta Bitcoin.

E penso che ora siano già stati tutti venduti, non ho fatto un doppio controllo, ma qualcuno ha detto che erano tutti esauriti, non si possono più acquistare. Questo fatto di ieri mi riporta a voi ragazzi su HashFlare.

Penso che voi ragazzi abbiate anche aumentato i prezzi sul vostro sito web, prima avevate un prezzo di $ 150 per Terra hash, ora 220, quindi credo che questo abbia qualcosa a che fare con l’aumento del prezzo di Bitcoin o come lo spieghereste questo?

Edgar di HashFlare: Beh, ha a che fare sia con l’aumento del prezzo di Bitcoin, con l’aumento della domanda, sia con la diminuzione dell’offerta, perché come sapete l’offerta è sempre in diminuzione, dal momento in cui la domanda è in aumento.

In pratica la domanda rimane la stessa sia che si parli di vendita all’ingrosso, perché per esempio grandi venditori come Bitmain possono ad esempio spedire un lotto per qualcosa come $ 10 milioni.

Le aziende più piccole non hanno quella produzione, per questo non possono spedire così tanto, quindi per ottenere la stessa partita di dimensioni di hardware si deve lavorare con dieci diversi fornitori in una sola volta. Inoltre vedono anche che i prezzi stanno aumentando, e vedono anche che un hardware una volta sconosciuto, ora ha un grande richiesta e lo notano da come i fornitori paganti rimangano brevemente sul mercato.

Così tutti aumentano il prezzo, tutti aumentano i prezzi, quindi se noi non lo facciamo, sappiamo che cominceremo a perdere, questa è fondamentalmente l’unica logica che ci sta dietro.

Jeremy Sciarappa: Si. Quindi noi incassiamo, credo che oggi voi l’abbiate abilitato oggi, giusto? Ma penso che per Bitcoin sia stato il punto minimo –

Edgar di HashFlare: Proprio così in questo momento abbiamo abilitato i prelievi solo per testarlo. Voglio dire, abbiamo avuto un problema con #00:17:10# per coprire personalmente questo punto.

Jeremy Sciarappa: In realtà è una buona idea.

Edgar di HashFlare: Ti spiegherò brevemente come funziona sul nostro sito. Abbiamo un centro dati di minatori, tutti i minatori sono assegnati a pools ed estraggono Bitcoin.

I Bitcoin non vengono inviati direttamente agli account degli utenti di HashFlare, ma vengono prima inviati ai nostri perché se c’è un problema centralizzano la loro ricezione, allora questi account sono interconnessi con il sistema per capire quanto ogni utente abbia portato alla quantità dell’acquisto di HashFlare, poi questo denaro viene inviato al saldo e quando si vuole prendere il denaro dal saldo al portafoglio, c’è un altro gateway che elabora, che riceve una richiesta da parte nostra di inviare una fattura, solo un ordine civico che poi si aggiornerà all’interno del nostro sistema, che è approvato all’interno del nostro sistema.

Il denaro viene inviato a #00:18:11# il gateway che fa tutto. E #00:18:15# poi elaborare la transazione, lo invia alla rete di Bitcoin. Quindi è come un intermediario tra noi e la blockchain di Bitcoin e questo intermediario lavora probabilmente su un’elaborazione nazionale.

Prende le richieste, le elabora e le converte, prende i soldi, li invia.

In questo momento stanno avendo problemi, naturalmente tutti li hanno. #00:18:39# perché questo è anche il motivo per cui il denaro Bitcoin sta diventando popolare in questo momento, perché la rete Bitcoin sta attraversando una fase di difficoltà, e siamo in fase di (??down) quindi se qualcosa ha difficoltà all’inizio del processo, alla fine del processo si avranno dei problemi.

Così abbiamo abilitato questi prelievi con emissioni più elevate e per ordini più elevati, perché non vogliamo persone che per esempio solo per qualcosa come $ 2 degno di Hashtrade, ovviamente sono datati da altri non come la, come le attuali tariffe di transazione di rete Bitcoin.

Voglio dire che $ 10 per transazione è molto e non si possono ottenere $ 10 da $ 2 #00:19:25# dobbiamo farli crescere. Dobbiamo tagliare i venditori più piccoli fuori dal ciclo fino a quando la rete va bene, fino a quando le transazioni sono di nuovo a buon mercato, non abbiamo bisogno -, ad essere onesti non sappiamo quando accadrà.

Può accadere -, speriamo che accada prima della fine dell’anno, tocca al team principale di Bitcoin affrontare il problema, ma una volta che accade avremo bisogno di più ritiri anche per le transazioni più piccole. Ma il motivo per cui lo abbiamo abilitato è comunque perché nel nostro sistema probabilmente avete visto che abbiamo questo programma di affiliazione.

Questo programma di affiliazione permette non solo alle persone di invitare i loro amici, ma ci sono altre agenzie che hanno impiegato, le persone impiegate che offrono questi servizi attraverso i loro canali per una commissione, e devono pagare i loro dipendenti da queste commissioni.

Così i loro prelievi sono di solito superiori a 0,2 BTC, quindi dobbiamo dare loro, e due è importante perché è business. Voglio dire che non è solo come buttare un po’ di soldi nella piattaforma e prendere solo denaro a volte come un hobby.

È la loro attività, quindi dobbiamo adattarci per loro, ma come ho detto speriamo che sarà risolto in futuro. Spero che probabilmente prima o poi, anche se è ancora legato a una rete di Bitcoin il modo in cui gestiscono la transazione e il costo della transazione e la velocità.

Jeremy Sciarappa: Sì. Capisco perfettamente. In questo momento è stato eseguito il backup completo. Penso che ci siano come qualcosa come? 300.000 transazioni non confermate o qualcosa di pazzesco come – e stanno lì da un bel po’.

Edgar di HashFlare: Lo stesso sta accadendo a Ethereum. Abbiamo un altro progetto gestito da HashCoins, è il nostro precedente istituto di pagamento ed è più legato al mondo finanziario, comunque, abbiamo questi token precedenti che sono fondamentalmente un sottoprodotto dei contratti smart di Ethereum.

Ma forse tu avrai sentito parlare di tutti i (?Crypto keys). Solo un gioco, un gioco di raccolta in tutto l’Ethereum che fa collassare la rete, le persone non possono inviare i loro token precedenti, ma vedo i dati sui token e sono vuoti.

Tutti questi ora sono troppo in ritardo, non passano, ogni azienda, ogni servizio, con cui siamo amici, con cui parliamo -, con cui occasionalmente parliamo, come accade con i clienti, tutti ci stanno provando -, come ci sono tutti quegli utenti che non possono aspettare per esempio per un paio d’ore e iniziano a creare un ticket, dopo un altro ticket, dopo un ticket, disperandosi che la loro transazione non sta arrivando e alcuni chiedono a noi di poter far qualcosa ma nessuno può far niente perché lo stato in cui si trova il criptico, stanno solo collassando la rete e il team della fondazione di Ethereum.

Alcuni dicono anche: “Che cavolo sta succedendo?” il team di Bitcoin è lo stesso e che cosa accadrebbe se il prezzo di Bitcoin raggiungerebbe i 100 mila?

Edgar di HashFlare: In questo momento voglio dire -, non so nemmeno come (?trading keys) non stia accadendo a Bitcoin. Immaginiamo oltre 3 ore per confermare una transazione, se si vuole fare trading con uno scambio.

Se per esempio si utilizza come hedge fund classico, come classico fuori degli strumenti di trading, la transazione inizia in pochi secondi, secondi, e qui ci vogliono ore.

Jeremy Sciarappa: È totalmente uh-, non è davvero per niente efficiente. Un tempo lo era, ma ora con così tante persone che fanno transazioni.  Tutto sta diventando più difficile.

Jeremy Sciarappa: Ma questo non significa che il denaro Bitcoin sia buono. Non cadere in questa trappola. Non so, da quanto tempo lavori in ambito delle criptovalute?

Edgar di HashFlare: Beh, ne ho sentito parlare nel 2012 circa, ma non l’ho capito bene e quindi l’ho messo da parte.

Nel 2015 sono tornato ad occuparmene ma ancora una volta l’ho messo da parte e ora diciamo circa un mese fa ho comprato il mio primo miner ed è stato come: “L’ho sto facendo davvero questa volta” e poi, sì è stato circa un mese fa.

Così in questo momento mi sto occupando sia di Bitcoin che di Ethereum.

Jeremy Sciarappa: Perché due anni fa c’era questo progetto chiamato Bitcoin Classic, un nome di fantasia, e il progetto è stato creato e supportato da uno degli sviluppatori del nucleo Bitcoin, il suo nome era Mike Hearn, se non mi sbaglio, e due anni fa ha detto che, “Beh, la dimensione del blocco di Bitcoin di 1 megabyte non va bene.

La rete è in difficoltà, le transazioni erano lente e costose”, così quello che sta accadendo oggi è successo due anni fa, e ha suggerito che il modo migliore per risolvere il problema è quello di aumentare la dimensione del blocco in megabyte.

Beh, ho parlato con altre persone, come Jon Matonis, che è uno dei direttori fondatori della Bitcoin Foundation, e con altre persone della Bitcoin Foundation su questo argomento e la loro opinione su: “Beh, l’aumento delle dimensioni del blocco sarà davvero di aiuto?

Questo porta davvero il valore che è necessario per Bitcoin a lavorare come un pagamento?! Bene, la loro risposta è stata fondamentalmente #00:24:56#

Quindi, va bene, oggi aumentiamo la dimensione del blocco di due megabyte, cosa dovremmo fare in un mese? Aumentarlo fino a quattro megabyte, vero? In un anno otto megabyte, vero? Non è una soluzione.

È solo un primo passo verso la soluzione, ma non è una soluzione. È qualcos’altro. Qualcosa di completamente diverso. Ecco perché penso che, e molti tecnici della zona Bitcoin con cui comunico, abbiano più fiducia in Bitcoin. Bitcoin è umano.

Bitcoin dovrà più affidabile nella progressione di sviluppo futuro piuttosto che correre dietro l’alto treno di contanti Bitcoin e Bitcoin Gold e Bitcoin platino e Bitcoin di ogni sorta.

Bitcoin quantum sono sicuro che questo accadrebbe in futuro. Si può solo fare un elenco di previsioni del nome, come questo bingo di previsione e se si vince, non lo so. Grande gioco per questo, purtroppo Ethereum proprio come le criptokeys, si brucia immediatamente su questo. Sono più che sicuro.

Jeremy Sciarappa: Bene. E una delle cose era come, mi chiedevo se c’era un modo possibile forse non ora, probabilmente non possibile, ma se si può condividere come un video tour o come una piccola clip breve di qualcosa di simile a -, come che tipo di hardware che voi ragazzi state utilizzando o cosa non state utilizzando.

Edgar di HashFlare: Hai visto il nostro Instagram?

Jeremy Sciarappa: Si, l’ho visto.

Edgar di HashFlare: Ci siamo tutti su Instagram.

Jeremy Sciarappa: Dici su HashCoins, giusto?

Edgar di HashFlare: Sì. Sì. Potete anche vedermi. C’è una foto di noi che assembliamo la nostra prima azienda Ethereum qui a Tallinn in Estonia.

C’è una foto di me che sto a terra con le schede video, ci sono un sacco di foto mie. Ma probabilmente vuoi qualcosa di più grande, qualcosa di meglio e c’è una cosa che abbiamo in programma di fare in futuro, questo inverno, non siamo ancora diventati pubblici perché stiamo ancora lavorando sulla logistica, ma in questo momento stiamo spostando un sacco di hardware in un nuovo centro in Islanda.

Stavamo progettando di fare un grande film su come creare il tutto da zero, come lo computerizziamo, come lo assembliamo.

Avremo il film, come un grande film in arrivo forse tra un paio di mesi, così lo potrai vedere #00:27:27#

Jeremy Sciarappa: Scusami. Quindi avete già iniziato a filmare? Nel senso che è iniziato il processo?

Edgar di HashFlare: No. No. No. Il team delle telecamere -, non ci sono ancora telecamere, perché all’inizio stiamo lavorando sulla logistica perché è necessario spostare molto dalla Cina all’Islanda da altre parti d’Europa, dalla Germania all’Islanda di nuovo, inoltre abbiamo alcune offerte interessanti al di fuori dell’Islanda perché-, lo sapevate che ci sono paesi in questo mondo dove l’energia elettrica può costare meno di $1 al centesimo per chilowatt, e non è la Cina?

Jeremy Sciarappa: Intendi dire un centesimo? Un penny per chilowattora?

Edgar di HashFlare: Si!

Jeremy Sciarappa: Questo è pazzesco.

Edgar di HashFlare: Sì. Esattamente. Quindi stiamo cercando di seguire questa strada, voglio dire che la cosa è che questa offerta ci è venuta dopo che abbiamo già firmato un accordo con un altro centro in Islanda, quindi stiamo cercando di riflettere a cosa faremo in seguito.

Andiamo in Islanda? Condividiamo l’hardware? Cosa facciamo in seguito? Questo causerà un piccolo ritardo per un paio di cose forse, ma sì, penso che alla fine di gennaio, forse nel mese di febbraio avremo il film pronto.

Inoltre stiamo ridisegnando HashFlare, ci sarà HashFlare 2.0, presto avremo alcune pubblicazioni al riguardo, e articoli su di esso, sul team che ci lavora, bene un sacco di cose stanno accadendo in background e in realtà sappiamo cosa pensano le persone, cosa dicono le persone. Per quanto riguarda le speculazioni, i problemi di fiducia e la gente che si preoccupa sulla nostra veridicità, e per il nostro hardware, per tutto insomma.

Sappiamo quello che la gente dice e vogliamo rendere tutti felici, quindi sì, faremo del nostro meglio per dimostrare chi siamo, mostriamo il nostro hardware, mostrare come lavoriamo, perché in questo momento è possibile visitarci a Tallinn nel nostro ufficio, possiamo farti entrare in qualche nostro – per esempio abbiamo una piccola azienda qui a Tallinn a poco più di un’ora -, in un’ora di macchina dall’ufficio possiamo arrivare se abbiamo ad esempio già concordato con loro.

Tutto questo può essere considerato, ma possiamo mostrare alcune cose, possiamo mostrare l’ufficio, le persone, la miniera, l’hardware, se vuoi vieni a trovarci.

Jeremy Sciarappa: Ok. Hai detto che vuoi fare come un film o un video, così non appena l’hai detto, mi hai fatto venire un’idea.

Dunque io creo anche specie di video di realtà virtuale, sono sicuro che hai visto indossare un auricolare, ti piace guardarsi intorno, o si potrebbe usare il telefono e andare in giro. Quindi, se avete bisogno di aiuto per girare un video di realtà virtuale faccio un salto lì e vi aiuto ragazzi, eh. Mi limito a buttare questa idea. Voglio dire che ovviamente non è necessario.

Edgar di HashFlare: Dove stai?

Jeremy Sciarappa: Sono negli Stati Uniti, così come vicino a New York. New Jersey.

Edgar di HashFlare: Vicino a New York, intendi DC?

Jeremy Sciarappa: A sud di New York, quindi praticamente si tratta del New Jersey.

Edgar di HashFlare: Beh, questa è la costa orientale.

Jeremy Sciarappa: Si, si esattamente, la costa orientale.

Edgar di HashFlare: la cosa è interessante. Se tu fossi nella costa occidentale sarebbe più difficile arrivare in Islanda, comunque, ho capito dove ti stai dirigendo. Hai l’attrezzatura?

Jeremy Sciarappa: Sì. Sì. Questo è quello che faccio anche da questo punto di vista, beh, è quello che ho fatto, ancora lo faccio come freelance e anche per il mio canale YouTube.

Edgar di HashFlare: Ho una domanda, è possibile creare una webcam 3D di realtà virtuale che lavora costantemente da installare nella struttura mineraria, accessibile da tutti e solo –

Jeremy Sciarappa: Si, certo!

Edgar di HashFlare: Sembra interessante in realtà. Perché quello che volevamo fare, quello che volevamo fare principalmente, volevamo installarli, beh, probabilmente hai visto questa cosa, è come una linea con uno schermo, con un testo in esecuzione su di esso, si può solo scrivere qualcosa e il testo appare e passa attraverso questa piccola, stretta e lunga stringa, e vorremmo usare lo stesso principio nel sistema.

Così, per esempio, se si controlla se si tratta di una struttura mineraria reale, è possibile pagare qualcosa come #00:32:02# inviare un messaggio e vederlo dal vivo sullo schermo al centro.

Jeremy Sciarappa: Sì, ho capito cosa intendi. Ok, è una buona idea.

Edgar di HashFlare: Quindi, se lo combiniamo con la realtà virtuale come Pokemon GO, potrebbe essere davvero divertente.

Jeremy Sciarappa: Sì. Sicuramente. Va bene, quindi voglio dire che ci stiamo avvicinando molto qui. Così forse questa è una possibilità, così ho ottenuto una tonnellata di -, in qualche modo ho fatto un video su HashFlare e sono stato in grado di accumulare un sacco di persone per iscriversi sotto il mio nome e ottenere un discreto numero di commissioni di riferimento.

Quindi mi chiedevo se sarebbe stato possibile fare qualcosa come un codice di sconto da condividere, o avete intenzione di rilasciare un proprio codice di sconto ad esempio durante il Natale, o forse per il nuovo anno, o non esiste alcun codice sconto?

Edgar di HashFlare:  Alcune informazioni interne, quindi in realtà non sappiamo se vogliamo fare una campagna a Natale o a Capodanno perché in questo momento c’è troppa gente che viene a HashFlare, a causa della capacità di servizio non possiamo permetterci di vendere a un po’ più di persone, perché se più persone arrivano nella nostra piattaforma allo stesso momento, la nostra piattaforma collassa, quindi se riusciamo a ridistribuire le parti dell’infrastruttura prima della fine dell’anno potremmo pensare ad alcuni sconti, ma per ora in questo momento preciso, non posso dare alcuna informazione positiva, nessuno sconto per ora. Ma ciò potrebbe accadere in futuro, quando l’infrastruttura del sistema verrà aggiornata.

Jeremy Sciarappa: Va bene. Sì. Questo ha senso. Voglio dire che in questo modo hai il controllo di tutto, era soltanto una domanda e sarebbe bello, ma speriamo che in futuro si possa fare.

Dunque, credo che ne abbiamo già parlato, ma questa sarà probabilmente l’ultima domanda, come vedete HashFlare nel 2018? Dato che tu hai menzionato un 2.0 che vuoi fare per HashFlare, e conosci tutti gli aggiornamenti, ma c’è qualcos’altro forse di cui non hai parlato, come espandere in aree diverse delle cripto valute, o forse con qualcosa che non ha nemmeno a che fare con le cripto valute?

Edgar di HashFlare: Quando si tratta di HashFlare, vedi, per noi HashFlare è proprio il sistema come sai, ad esempio, per organizzare il tuo server per un server di gioco o qualsiasi altra cosa, hai solo alcune semplici attrezzature che stanno in alcuni data center e basta noleggiare gli hash, la potenza.

Jeremy Sciarappa: Sì. La potenza della CPU o lo spazio sul disco rigido.

Edgar di HashFlare: Sì. Esattamente. Il nostro approccio è quindi lo stesso per quanto riguarda le attrezzature finanziarie. Vogliamo aumentare la quantità di strumenti, quindi, per esempio, si vuole fare -, si compra questo contratto monetario SHA256, ma non si vuole estrarre Bitcoin con questo. Vuoi estrarre denaro contante, non lo so, perché no?

Pensiamo che il denaro Bitcoin sia ingannevole, forse si vuole ancora estrarre, dipende da voi. A voi la scelta. Si tratta ancora del vostro equipaggiamento per il momento, beh, non vi permetteremmo di farlo.

Questa è una delle opzioni che stiamo pensando in questo momento. Un’altra cosa è che vogliamo, ora c’è molto interesse da parte di persone che vogliono rivendere i loro servizi a pagamento per una tassa di commissione. Quindi stiamo anche creando queste piattaforme white label.

Stiamo anche creando API in modo che possiate creare piattaforme multilivello, ad esempio prendere molte diverse piattaforme cloud mine come Genesis o HashFlare, prendere le loro API, combinarle in una singola piattaforma per monitorare queste cose, per proteggere il vostro fondo in qualche modo su diversi servizi, se lo desiderate. Non è un’opzione.

Per quanto riguarda HashFlare, quando parliamo di scalabilità, intendiamo l’aggiunta di nuovi strumenti, nuove opzioni e possibilità per gli utenti.

Per quanto riguarda HashCoins come un business che lo gestisce, beh, qui siamo più focalizzati sulla creazione di soluzioni di sicurezza, soluzioni più sicure per il mercato finanziario, e la nuova tendenza, la tendenza del 2018 tra le imprese sarà la protezione dei dati, soprattutto in Europa, il KYC (know your customer). L’espansione del mercato delle criptovalute, creato, non creato ma evidenziato.

Uno dei problemi principali che sta accadendo in questo momento nel mercato è che non sai davvero chi sia la persona dietro lo schermo? Con chi stai parlando? Chi ti vende o compra qualcosa da te? E ci sono alcuni strumenti digitali di identificazione, ma mancano di tecnologia, di comfort per l’utente, quindi siamo concentrati maggiormente su questo.

Per quanto riguarda la criptovaluta in generale, stavi parlando di ciò che accadrà al mercato stesso, della cripto valuta, della tecnologia, che è necessaria per il funzionamento delle imprese.

Personalmente spero che si compiano ulteriori passi avanti e che l’Unione europea elabori nuovi regolamenti sulla criptovaluta? In primo luogo che cosa è Bitcoin? Che cos’è Ethereum?

Vedo anche il prezzo dell’Ethereum salire ben al di sopra di mille perché-, avete sentito parlare della Ethereum Enterprise Alliance o Association.

È un gruppo di aziende come Toyota, come Intel, come Microsoft, che stanno lavorando sulla definizione di principi e standard di contratti intelligenti per Ethereum, e questo è come -, sta diventando sempre più grande ogni mese, il prezzo sarà sempre più alto, e se avete per esempio, se avete paura che Bitcoin sia troppo trendy, pompato con i soldi o le aspettative sono troppo alte che non saranno mai soddisfatte, per così dire, che nessuno pagherà mai queste contro partite perché tutti si aspettano che il prezzo di Bitcoin raggiunga in futuro i 100 mila.

Se ciò non accade, il panico potrebbe causare il crollo del mercato. Vedrete uno dei (?grandi osservatori) uscire, vedrete un sacco di (?)grandi osservatori) in via di estinzione, vedrete un sacco di gettoni, voglio dire che probabilmente avete visto che ci sono oltre 1.300 cripto-valute elencate nel mercato, e ci sono oltre 900 cripto valute che hanno una capitalizzazione di mercato di oltre 10 mila che so non è molto, ma è ancora qualcosa che è più di niente, e penso che se appena -, se siete alla ricerca di un approccio più saggio e lungimirante-, basta guardare il prezzo Bitcoin e come sta crescendo, da quando nel 2000, il prezzo Bitcoin era meno di un dollaro e arrivò a $ 10, tutti lo chiamarono una bolla.

Poi arrivò a $ 100, basta immaginare il grafico senza quello che abbiamo ora, ma solo pensare a queste statistiche quando era come meno di un dollaro, meno di un dollaro, o dieci dollari, è come sia aumentato 100 volte, è una bolla.

Beh, personalmente ho visto il Bitcoin essere chiamato una bolla quando era meno di mille, meno di 2.000, meno di 5.000 meno di 10.000, ora è 20.000 e la gente sta ancora dicendo che è una bolla.

Arriverà a 100 mila e sarà ancora chiamato una bolla, ma abbiamo ancora Ethereum qui, che non è solo una posizione monetaria, non uno stoccaggio di valore, ma piuttosto una tecnologia -, è un’infrastruttura come MIOTA, avrai sentito parlare di questo, è IOTA.

Stanno anche creando l’infrastruttura per i dispositivi intelligenti, quindi personalmente mi aspetto che con l’entrata sul mercato di nuovi regolamenti i progetti che sono destinati a creare valore solo dal nulla al solo scopo di liberare valore scompariranno, ma i progetti tecnologici come Ethereum o IOTA o EOS o BitShares, porteranno i soldi sul tavolo, saranno i nuovi leader di mercato, le camere dell’economia criptica del futuro.

Jeremy Sciarappa: Ora, sono decisamente d’accordo. Deve essere sostenuta da qualcosa che non sia solo speculazione o solo persone che vi investono denaro. Come se fosse come una tecnologia associata ad essa ed è una tecnologia impressionante o davvero utile, allora penso che la moneta farà molto meglio di qualche altra cosa casuale che qualcuno ha appena avuto l’idea di fare qualcosa.

Penso che sia stato così. Voglio dire, grazie mille Edgar, perché è stato davvero fantastico. È bello avere un faccia a faccia, sai cosa intendo? Come si va su Twitter, voglio dire che non sai con chi stai parlando o Facebook o qualsiasi altra cosa, ma sai che questo è impressionante che sei stato in grado di fare questo per me e spendere qualcosa come 45 minuti della tua giornata.

Io sto iniziando la mia giornata ora, probabilmente tu sei alla fine della tua giornata di lavoro lì, ma, sì.

Edgar di HashFlare: Sono le 5 di pomeriggio qui.

Jeremy Sciarappa: Le 5 di pomeriggio, sì. Qui sono le 9:47 di mattina (Sottofondo: sei un mattiniero) cosa? cosa?

Edgar di HashFlare: Tu sei un mattiniero.

Jeremy Sciarappa: Sì, ci provo ma è difficile alle volte.

Edgar di HashFlare: Bravo. Grazie per oggi. Se hai altre domande, puoi inviarmele tramite email o Skype. Sono sempre pronto a rispondere.

Spero che parleremo di nuovo forse l’anno prossimo, ci saranno delle novità sul mercato, quindi assicuratevi di invitarmi per chiacchierare sui nuovi temi.

Jeremy Sciarappa: Va bene. Grazie mille.

Edgar di HashFlare: Grazie a te.

Jeremy Sciarappa: Ok, ci vediamo.

Edgar from HashFlare: Ciao, ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Weitere Artikel zum Thema

Antmining

Dash Cloud Mining

Mining di Dash

Omnia Mining

L’alternativa a Genesis Mining

Mining Pool