Veröffentlicht: 25.02.2018

Guida all’Ethereum mining

Guida all’Ethereum mining: istruzioni step-by-step con chiare spiegazioni per l’Ethereum mining

Guida all’Ethereum mining – come con altre criptovalute, l’Ethereum mining è necessario per supportare il lavoro della blockchain. Questo processo comporta la risoluzione di problemi matematici, utilizzando la capacità produttiva.

L’Ether mining è possibile su desktop e portatili, nonché nei cosiddetti server farm. Il requisito principale è che la tua GPU (scheda grafica) abbia almeno 2 gigabyte di RAM. Tra gli adattatori grafici da utilizzare si consigliano le schede AMD.

L’Ethereum mining solitario è praticamente impossibile, quindi bisogna programmare l’adesione a un pool. Questa guida di Ethereum mining chiarisce come farlo.

I partecipanti alla rete coinvolti nel recupero degli Ether sono ricompensati con gli stessi Ether, che sono un’unità monetaria. Tra l’altro le risorse Ethereum sono limitate: ogni anno non possono essere estratti più di 18 milioni di ETH. Questo serve a proteggere la criptovaluta dall’inflazione.

Analizziamo a fondo le fasi fondamentali dell’Ether mining.

Guida all’Ethereum mining – Fase 1: scegliere e creare un portafoglio

Prima di iniziare a produrre Ether, dovrai aprire un portafoglio per questa criptovaluta. Sono disponibili diverse opzioni tra cui: Mist, EtherWallet o Geth. Si consiglia vivamente di scaricare e utilizzare quest’ultimo.

Tuttavia questo portafoglio è controllato tramite una console, che può essere piuttosto scomoda per l’utente medio. Ecco perché è meglio aprire e utilizzare l’opzione online MyEtherWallet.

Guida all’Ethereum mining – Fase 2: selezione delle apparecchiature

È consigliabile definire in anticipo la scelta dell’hardware. Per una produzione efficiente scegli farm con schede grafiche AMD. L’Ether mining non richiede attrezzature speciali e finora nessun hardware ASIC è stato progettato per estrarre questa criptovaluta.

Il mining in sé stesso è piuttosto costoso in termini di consumo energetico. Bisogna assicurarsi di utilizzare preventivamente i calcolatori speciali per determinare l’efficienza della produzione di Ethereum.

È anche necessario procurarsi un alimentatore e attrezzature di raffreddamento della farm. Non è consigliabile far funzionare un sistema a casa – è molto rumoroso e sarebbe semplicemente inconcepibile. Gli altri passaggi necessari per avviare il mining sono il download di un programma di mining e la connessione a un pool.

Guida all’Ethereum mining – Fase 3: scegliere un pool

Il passo successivo è la scelta di un pool, che è un’associazione di minatori. Il mining in solitaria non è più redditizio, a causa della sempre crescente complessità del mining di criptovalute. Unendo gli sforzi, i minatori possono generare e completare blocchi molto più velocemente, che è l’obiettivo principale quando si minano le criptovalute.

Quando si sceglie un pool si dovrebbe considerare la sua capienza – vale a dire il numero di partecipanti. Tieni presente che queste associazioni non durano a lungo e che la complessità della criptovaluta è in continua evoluzione. Ciò rende abbastanza difficile prevedere l’efficacia del mining pool.

Minergate è un popolare servizio che unisce i miners provenienti da diverse parti del mondo. L’indirizzo web è: minergate.com. Registrati semplicemente su questa pagina inserendo il tuo indirizzo e-mail e la password. Questo è tutto ciò che devi fare per diventare parte del pool Minergate.

Guida all’Ethereum mining – Fase 4: il miner software e la connessione al pool

Per avviare l’Ethereum mining, è necessario installare un software speciale. Questo è disponibile pubblicamente sul sito Minergate Pool e su altri siti online. Un’opzione popolare è Ethminer Genoil. Puoi cercarlo online o consultare la versione 0.9.41 di Ethminer su Google https://github.com/Genoil/cpp-ethereum/tree/110/releases.

La scelta del software di data mining dipenderà dal tuo sistema operativo e dal metodo di estrazione prescelto. Il pool fornisce un software e un file BAT per GPU. Nondimeno l’estrazione della CPU non è redditizia, a causa della bassa efficienza questo metodo non è adatto per l’Ether mining.

Un file .bat contiene una sequenza di comandi per eseguire il file EXE di un miner tramite il pool specificato e l’indirizzo e-mail. Pertanto i comandi del file .bat variano in base a ciò che viene inviato:

ETH CPU ethminer.exe -CF http://eth.pool.minergate.com:55751/YOUR_EMAIL – Mining con un processore semplice.

ETH GPU ethminer.exe -GF http://eth.pool.minergate.com:55751/YOUR_EMAIL – Mining con un processore grafico.

Guida all’Ethereum mining – Fase 5: istruzioni step-by-step

Ecco alcune brevi istruzioni:

  • Scarica una versione compatibile con il tuo sistema operativo e crea una cartella
  • Scarica il file .bat appropriato per la criptovaluta che desideri minare
  • Aggiungi il file .bat alla cartella contenente il miner software in modo che venga trovato dal programma
  • Aprire il file e modificare l’indirizzo e-mail per mostrare il proprio indirizzo e-mail. Questo indirizzo sarà compilato automaticamente, se sei registrato con Minergate
  • Lancia il tuo miner software

Guida all’Ethereum mining – Fase 6: avvio del miner software

Dopo aver avviato il tuo Ethminer, il processo dovrebbe iniziare nella console.

Questo completa la procedura, avvia il tuo mining e significa che puoi iniziare a fare soldi. Puoi calcolare quanto puoi minare, controllando lo speciale calcolatore della redditività. Per questo è necessario conoscere la potenza hash del tuo sistema.

Esiste un altro modo di operare che utilizza il software del pool Minergate piuttosto che la console del miner.

A differenza della maggior parte dei tipi di Ethminer, questo miner software ha un’interfaccia. Dopo l’installazione, puoi accedere a Minergate usando il tuo indirizzo e-mail. Quindi, avvia la produzione di ETH cliccando sul pulsante Start Mining.

La scelta di miner, software, portafoglio e pool può essere diversa, ma questa guida semplificata offre un avvio facile e veloce.

Guida all’Ethereum mining – Conclusioni

Durante il 2017 il prezzo di mercato per Ethereum è aumentato molte volte, attirando l’attenzione dei minatori e degli appassionati di questa criptovaluta. I contratti intelligenti di Ethereum differenziano realmente questa piattaforma da Bitcoin, ciò spiega la sua crescente popolarità e l’aumento dei prezzi.

Tuttavia, le prospettive future per l’ETH mining sono ancora incerte. Il fondatore di Ethereum, Vitalik Buterin, ha affermato chiaramente che la domanda di mining diminuirà dopo il passaggio a un protocollo Proof-of-Stake (PoS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *