Veröffentlicht: 24.04.2018

Goldcoin

 

Introduzione

 

Le valute crittografiche rappresentano un’ottimizzazione dei sistemi di pagamento esistenti. A tal proposito, è necessario focalizzarsi sulle cosiddette proprietà ACID. Mentre atomicità, coerenza e isolamento erano possibili anche nei sistemi di pagamento convenzionali, la durabilità rimaneva un problema costante. Con l’introduzione delle criptovalute, questo problema è stato risolto. Una transazione confermata tramite blockchain ha uno status permanente e, quindi, non è soggetta a eventuali revoche.

Questo significa che le criptovalute sono molto sicure. Ciononostante, esempi negativi hanno già dimostrato che le sedi di negoziazione vengono percepite come un punto debole. Tale debolezza può pertanto colpire grandi patrimoni. Goldcoin rappresenta un nuovo e più sicuro approccio, sia per il valore del gettone, sia per la sua base tecnica. In generale, le criptomonete sono soggette a grandi fluttuazioni. Lo stesso può dirsi riguardo gli investimenti in quote societarie. Per preservare il valore, molti investitori si affidano all’oro. Goldcoin stesso mira a diventare l’equivalente digitale dell’oro e offre un valido strumento di investimento.

 

Cos’è Goldcoin?

 

Secondo gli sviluppatori, Goldcoin non è solo un nome ingegnoso con lo scopo di indurre l’associazione tra gettoni e oro. Offre anche un valore che, in futuro, dovrà rappresentare un sistema di pagamento efficiente e accettato. Milioni di persone in tutto il mondo potranno affidarvisi con fiducia. Viene infatti usato un client particolarmente innovativo, resistente ai pool e ulteriormente assicurato contro il 51% degli attacchi. La resistenza ai mining pool è stata implementata per garantire che il mining si svolga correttamente. Pertanto, i miner possono agire solo individualmente e non c’è discriminazione contro miner privati o più piccoli. Inoltre, gli sviluppatori descrivono Goldcoin come una valuta particolare che non può essere paragonata alle altre.

Il contatto diretto con il forum gioca un ruolo particolarmente importante. Gli elementi richiesti dalla community possono infatti essere attivati nella blockchain. Il contatto particolarmente ravvicinato con la community è assicurato dal cosiddetto “MicroGuy”. Questo rappresenta, per così dire, l’orecchio degli sviluppatori. Inoltre, si è raggiunta la conclusione che il token Goldcoin non sia solo una criptomoneta, ma anche una valuta forte. Si tratta di uno strumento per risparmiare denaro in sicurezza nel mondo digitale. La sua tecnica si basa sul protocollo originale di Nakamoto, che aveva precedentemente progettato Bitcoin.

 

La squadra che ha creato Goldcoin

 

Il team di Goldcoin è formato da 12 persone responsabili di sviluppo, marketing e servizi di assistenza clienti. Greg Matthews è un amministratore di sistema e pioniere di Internet. Dal 2007, opera nel campo delle criptovalute e studia attivamente le tendenze di mercato. Nel 2013 ha creato il forum Goldcoin-Talk.

Gerald Higginbotham è il direttore dei contatti sociali ed economici. È un esperto nel settore dello sviluppo socio-ecnomico e mette le proprie conoscenze a disposizione del team.
C’è poi Eric Britten, responsabile dello sviluppo di Goldcoin. Attualmente, supervisiona lo sviluppo del software client, così come l’applicazione iOS.

Amir Eslampanah è il ricercatore capo ed è un membro importante dal 2013. Ha apportato tutti i cambiamenti significativi alla blockchain e sviluppato meccanismi per aumentare la sicurezza.
Johannes Mutz è responsabile della gestione del progetto di solar cloud mining, attualmente in corso in India. Sarà il primo mining pool ufficiale per gettoni Goldcoin. La sua controparte è Srinivas Peespaty, che lavora come consulente in India.

Gilead Okolonkwo si occupa del mercato africano ed è membro fondatore del Gold Club.
Altro importante membro del team è Allen J. Francois. Oltre al suo lavoro nel gruppo, opera come Vicepresidente di una società regionale di telecomunicazioni.
Infine, Brett Walling, Maverick Peppers, Lee Irvine e Jeroen Kouwenhoven lavorano in qualità di sviluppatori.

 

Quali sono gli obiettivi dei creatori di Goldcoin?

 

Fondamentalmente, il team si ispira al protocollo originale di Bitcoin. Sostiene, infatti, che questo rifletta la criptomoneta perfetta per il mantenimento del valore a lungo termine. Tuttavia, la sicurezza della valuta dev’essere migliorata per accrescere la fiducia a lungo termine. Verranno presentate funzioni per migliorare l’accettazione da parte del mercato e stimolare la crescita a lungo termine.
Di conseguenza, nel dicembre 2017, è stata fortemente voluta la pubblicazione dell’applicazione iOS. Questo dovrebbe allertare una base di clienti completamente nuova all’uso dei token. Nel gennaio 2018, è stato effettuato il test ufficiale del nuovo client. Sono state testate la compatibilità delle passate distribuzioni e la performance generale. Il lancio ufficiale è avvenuto in febbraio. Questo significa che il nuovo software è stato distribuito a tutti gli operatori del network. In marzo, l’app sarà pubblicata sull’Apple Store. Il processo è affiancato da Apple e insieme a quattro membri del team.

In aprile, l’ultima versione del portafoglio sarà pubblicata per tutti gli altri sistemi operativi. In tal modo, tutti gli utenti potranno utilizzare lo stesso software. Successivamente, sarà la volta del World Conference Tour. Qui verrà presentato agli investitori il nuovo software, perché possano conoscerlo meglio. Il tour mira ad acquisire nuovi clienti e migliorare la relazione con la community.

 

Come si è evoluto il valore di mercato di Goldcoin?

 

Il gettone Goldcoin è stato negoziato per la prima volta il 21 giugno 2013. Il valore di mercato era pari a 19,219 $ e il prezzo dei token ammontava a 0,001313 $. Dal giugno 2016, la valuta è stata scambiata per più di 500.000 $. Il 2017 ha rappresentato l’anno della svolta. Il valore di mercato all’inizio del 2018 era pari a 645.594 dollari USA. Il 12 gennaio, ammontava a 17,8 milioni di dollari USA.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *