Veröffentlicht: 25.02.2018

Fork

Cos’è la scissione di una blockchain – una Fork?

Una fork è un evento per il quale il codice sorgente di una blockchain esistente viene modificato e sdoppiato. Questo genera una nuova blockchain. La fork più conosciuta è Litecoin, che si basa sulla blockchain originale di Bitcoin.

La blockchain di Bitcoin è stata copiata e modificata affinché il collocamento di Litecoin potesse essere eseguito come progetto autonomo.

Quella della fork è comunque una questione complessa. La rete si basa, infatti, su tutti i suoi soggetti per essere compatibile con la scissione. Se ciò non avviene, gli utenti condividono i token, così che la loro diffusione diminuisca. Il numero di utenti che utilizza i gettoni rimane comunque lo stesso.

Perché vengono eseguite le scissioni?

Fondamentalmente, l’obiettivo di una blockchain è che sia garantito il massimo livello di trasparenza. Questo significa che il codice sorgente è open-source, ovvero accessibile a tutti. Via via che la tecnologia evolve, sono però necessarie modifiche alle proprietà delle criptovalute.

Esse si evidenziano tramite piccoli cambiamenti o riconversioni complete. Queste modifiche sono spesso pubblicate sotto forma di scissioni. Può accadere che la comunità non voglia accettare le nuove funzioni, e quindi la precedente pubblicazione continui a essere utilizzata.

Da quel momento si avranno in circolazione due diverse criptovalute. L’evento si distingue tra soft forks e hard forks.

Una scissione rigida è obbligatoria per l’intera rete. Tutti gli utenti devono quindi utilizzare la nuova pubblicazione. Una scissione lieve è invece solo una modifica del protocollo ed è compatibile con le versioni precedenti.

Ciò significa che anche le precedenti versioni del software possono interpretare e utilizzare il nuovo protocollo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *