Veröffentlicht: 20.02.2018

Distributed Ledger Technology

Distributed Ledger Technology

Distributed Ledger Technology – Un “Distributed Ledger” o libro mastro distribuito è un insieme di dati digitali condivisi, replicati, sincronizzati e dispersi tra diverse istituzioni, luoghi o paesi. Chiamato anche “Shared Ledger” o “Distributed Ledger Technology” (DLT), non è dotato di alcun amministratore o archivio centrale dei dati.

Necessita di una connessione peer-to-peer e di algoritmi condivisi per assicurare la riproduzione dei dati attraverso i nodi della rete. Un tipo di architettura di libro mastro distribuito è la Blockchain, che può avere configurazione privata o pubblica.

Tuttavia, questo tipo di libro mastro non necessita di una Blockchain per ottenere un’implementazione funzionante, sicura e distribuita: la Blockchain è solo una possibile architettura. Nel 2016 diverse banche hanno testato l’utilizzo di DLT per i pagamenti elettronici.

Applicazioni

Le banche più solide hanno fatto forti investimenti nell’utilizzo di DLT come strumento per tagliare i costi e per ridurre i rischi legati alle operazioni.

È probabile che il futuro utilizzo di DLT porterà una monetizzazione dell’Internet delle cose grazie a un’economia programmabile. Per esempio, la start-up Everledger usa un sistema di libro mastro distribuito per raccogliere informazioni sui diamanti da diversi punti di rilevamento.

Definizione

La Distributed Ledger Technlogy permette a computer, posti in luoghi diversi ma connessi in una rete, di caricare dati, ratificare transazioni e aggiornare documenti. Il termine si riferisce ai protocolli e alle infrastrutture necessarie a supportare queste operazioni in tempo reale.

L’idea di un libro mastro distribuito – un documento collettivo che raccoglie le attività condivise da computer posti in luoghi differenti – non è nuova. Organizzazioni con filiali o sedi sparse nel paese (o in nazioni diverse) usano da tempo questo tipo di contabilità.

Ne sono un esempio le catene di supermercati. Tuttavia, i database distribuiti tradizionali hanno di solito un unico amministratore di sistema: una persona che si occupa delle operazioni necessarie ad assicurare coerenza tra le varie copie del libro mastro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *