Veröffentlicht: 13.03.2018

ChessCoin

ChessCoin: una criptovaluta per i giocatori

ChessCoin è una criptovaluta. Nel decennio 2000-2010, Google è stato capace di affermarsi come il motore di ricerca numero uno. Negli stessi anni Yahoo e MSN sono state considerate le migliori piattaforme per la comunicazione.

Facebook era invece ancora nella sua fase iniziale. Gli utenti hanno avuto l’opportunità di utilizzare diverse chat e di divertirsi con giochi gratuiti come backgammon e scacchi.

Questi servizi gratuiti stanno ormai scomparendo, mentre Facebook e Skype stanno mettendo sottosopra l’intero mercato.

Cos’è la ChessCoin?

Il gettone ChessCoin è stato creato nel 2016. Utilizza un algoritmo proof-of-stake (PoS) per creare nuovi blocchi. L’algoritmo PoS sta guadagnando popolarità tra gli utenti e i programmatori.

La quantità di lavoro necessaria per creare nuovi blocchi, infatti, può essere drasticamente ridotta. Questo algoritmo, inoltre, è considerato più attento alla salvaguardia dell’ambiente.

L’energia utilizzata per verificare le transazioni, infatti, è inferiore rispetto ad altri metodi. In questo caso i minatori non sono in concorrenza tra loro. È l’algoritmo a selezionare un minatore, che quindi esegue la verifica del blocco.

Il 5 gennaio 2018 gli sviluppatori hanno annunciato la creazione di oltre 60 milioni di monete. Un numero impressionante, utile per evidenziare la serietà del progetto.

Sono già stati organizzati, inoltre, diversi tornei in cui i giocatori hanno avuto la possibilità di vincere altri ChessCoin. Per ogni partita vinta è stata distribuita una piccola ricompensa.

Per la vittoria di un intero torneo, invece, è stato assegnato un premio di 15.000 gettoni.

Quali funzionalità speciali offre la ChessCoin?

La ChessCoin è una valuta decentralizzata. Come tale, può operare senza regolamenti governativi. Questo significa che il controllo di banche e governi sull’offerta di moneta viene aggirato.

È direttamente il mercato, attraverso la domanda e l’offerta, a determinare il valore dei gettoni. La valuta si basa sull’algoritmo Scrypt, mix ibrido tra l’algoritmo PoS e l’algoritmo proof-of-work (PoW).

L’uso dell’algoritmo PoW, però, non è stato portato avanti. Si è anzi concluso prima del lancio ufficiale della valuta. La ChessCoin, pertanto, può essere considerata come una pura valuta PoS. Lo staking rate annuale è del 32%.

Molti gettoni nel mercato stanno vivendo una fase ad alto grado di diluizione, a causa di un elevato staking rate. Questo è dovuto a un’alta inflazione.

Secondo gli sviluppatori, questi token non offrono alcun valore aggiunto attraverso l’uso della tecnologia blockchain. Di conseguenza, è possibile citare solo il trasferimento di fondi.

Come risultato di questo sviluppo, si attua spesso un deciso deprezzamento. Il mercato traduce questi meccanismi come truffe. Anche la ChessCoin ha un alto valore di staking rate.

Il valore della valuta non dovrebbe comunque risentire di un forte calo dei prezzi. Gli sviluppatori, infatti, stanno costantemente migliorando la blockchain.

La valuta è continuamente ottimizzata e ampliata con funzionalità aggiuntive.

Qual è la visione degli sviluppatori riguardo alla ChessCoin?

Il gettone ChessCoin è progettato per creare la valuta digitale più popolare per i giochi online. L’applicabilità non dovrebbe dipendere dal sistema operativo utilizzato.

Portafogli adatti dovrebbero essere disponibili per Windows, Linux e Macintosh. Nel contesto specifico dei giochi online, gli sviluppatori vedono un grande bisogno di sicurezza.

Il rischio di frodi e manipolazioni è maggiore rispetto ad altri settori. Al fine di evitare tutto ciò, particolare attenzione è posta proprio nei riguardi dell’aumento della sicurezza

. La manipolazione di terzi e gli attacchi alla blockchain volti a controllare oltre il 50% della rete sono quasi impossibili. La velocità delle transazioni, inoltre, ricopre un ruolo molto importante per gli sviluppatori.

I giochi online si basano, infatti, su pagamenti immediati. Questi possono essere conseguiti tramite l’uso del tempo di blocco sottostante.

Qual è l’attuale capitalizzazione di mercato della ChessCoin?

Il token ChessCoin è stato aggiunto al trading ufficiale sui mercati crittografici il 3 luglio 2016. Il prezzo di emissione è stato di $ 0,000672, con una capitalizzazione iniziale di mercato di $ 32.526.

All’inizio il conteggio dei gettoni è stato incrementato dall’algoritmo PoW, causando un’elevata perdita di valore della valuta.

Di conseguenza, la capitalizzazione alla fine di dicembre 2016 è stata di $ 4.151. In quella data il prezzo per unità si è invece attestato a soli $ 0,0000009.

Da febbraio 2017 la valuta ha avuto una netta tendenza al rialzo. Il 1° novembre 2017 per la prima volta è stato superato il traguardo dei 100.000 dollari americani nella capitalizzazione.

I nuovi record sono stati aggiornati quotidianamente sino al 9 dicembre. L’anno è stato chiuso con una capitalizzazione di mercato di 633.253 dollari.

Dopo un breve momento di consolidamento, la tendenza è ripresa il 28 dicembre. Il 6 gennaio è stato raggiunto un altro record, con una capitalizzazione di 1,09 milioni di dollari.

Il prezzo per token è arrivato a $ 0,02. Ora la valuta si è consolidata intorno agli 800.000 dollari, ma una nuova esplosione è senz’altro possibile.

Quali sedi di scambio sono importanti nel commercio giornaliero della ChessCoin?

Il gettone ChessCoin ha un volume di scambi giornaliero di circa $ 3.500. Questo è possibile grazie a una disponibilità di token nell’ordine dei 54 milioni.

Gli investitori devono essere consapevoli che l’ammontare dei token è soggetto al 32% di inflazione all’anno.

Pertanto non è stato fissato alcun limite al numero di gettoni. Ciò potrebbe condurre, nel lungo periodo, a una diluizione degli investimenti.

Cryptopia e YoBit si sono affermati come centri di scambio molto importanti. In particolare, gli account su Cryptopia racchiudono il 95% delle transazioni quotidiane.

Qui lo scambio tra ChessCoin e Bitcoin assume il ruolo di supporto. In questo momento non possono essere scambiati altri token.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *