Veröffentlicht: 23.02.2018

Aragon coin

Cos’è la criptomoneta Aragon Coin?

Aragon Coin è una criptovaluta attiva all’interno della rete Aragon. Quest’ultima opera in forma di giurisdizione digitale e si basa su un dispositivo token; ha come obiettivo una crescita ottimale. In sostanza, la rete Aragon costituisce un ecosistema che lascia a organizzazioni, imprenditori e investitori l’opportunità di effettuare transazioni.

Tali transazioni si caratterizzano per la loro efficienza e per l’estrema sicurezza, tanto che rischi di natura tecnica, ma anche esterni, non esercitano alcuna influenza.

La rete Aragon vede la presenza di un nucleo centrale, nel quale un ruolo cardine spetta a un framework DAO, e a una serie di applicazioni decentralizzate basate sul Web (le cosiddette dApps).

Chi è maggiormente interessato a questa criptovaluta?

Fondamentalmente, dovrebbero essere le società capitalistiche a fare ricorso ad Aragon Core. Tuttavia, gli sviluppatori hanno portato avanti questo progetto per dar modo anche ad altre organizzazioni di agire su questo mercato.

La moneta Aragon è riuscita a impressionare gli investitori già nel corso delle ICO (Initial Coin Offerings), grazie a una vendita, la cui durata non ha superato i 15 minuti. Nelle fasi iniziali delle ICO è stata assunta la decisione di porre come termine all’acquisto il raggiungimento di un obiettivo di investimento pari a 24,75 milioni di dollari.

Oltre ad aver raggiunto rapidamente tale obiettivo, la moneta Aragon si è distinta anche per la più alta capitalizzazione di mercato mai toccata in una ICO.

Qual è l’idea alla base della moneta Aragon Coin?

In pratica, il team che ha sviluppato la criptovaluta Aragon ha attribuito un particolare potenziale alle organizzazioni decentralizzate. Questo ha portato gli stessi sviluppatori a ipotizzare come tutti i problemi, che attualmente affliggono l’umanità, possano essere risolti proprio grazie alle organizzazioni decentralizzate.

È per poter centrare tale obiettivo che è iniziato lo sviluppo del gettone Aragon. L’idea su cui è fondata la rete Aragon è quella di controllare le organizzazioni attraverso una blockchain distribuita. Tale scelta ha come fine quello di rendere la gestione più efficiente e, allo stesso tempo, più efficace, rispetto a quanto ottenibile mediante aziende convenzionali.

La blockchain dovrebbe riuscire a creare valore aggiunto, espresso sotto forma di riduzione della burocrazia. Ogni persona all’interno di un’organizzazione, infine, dovrebbe avere accesso alla blockchain evitando, in questo modo, di dar luogo alle classiche gerarchie.

La app Ethereum Blockchain e i 3 gruppi target

La base del nucleo di Aragon Coin è l’app “Ethereum Blockchain”. L’obiettivo a breve termine, che si sono posti gli sviluppatori, è portare Aragon a costituire una piattaforma di trading adatta a target diversi. In questo ambito gli stessi sviluppatori hanno individuato 3 gruppi target.

È il “Project-Owner” a rappresentare il primo di questi gruppi. Chi ne fa parte dovrebbe usare la piattaforma, in particolare, per l’hosting di diversi progetti. Fanno parte del secondo gruppo gli utenti del progetto open source.

A differenziare tale gruppo target è il fatto di lavorare attivamente sui progetti, e di sostenere finanziariamente gli stessi. L’ultimo gruppo target è rappresentato dalle aziende che scelgono Aragon per semplificare i processi aziendali.

Quale squadra ha portato allo sviluppo della moneta Aragon Coin?

Dietro allo sviluppo di Aragon Coin è presente un team formato da 8 membri, attivamente supportato da 4 consulenti; capo del progetto è Luis Cuende. Nel 2011 Cuende è stato premiato come migliore (e più talentuoso) sviluppatore minorenne nel territorio europeo.

Lo stesso Cuende è stato coinvolto nella fondazione della startup Stampery e, prima di concentrare il suo entusiasmo sulle startup, ha sviluppato distribuzioni Linux. Uno dei suoi maggiori successi su Linux è stato lo sviluppo del primo riconoscimento facciale attivo.

Il team di sviluppo di Aragon include anche Jorge Izquierdo, responsabile della gestione tecnica del progetto. È stato in grado di affermarsi come hacker, oltre a sviluppare una serie di applicazioni per iOS, MacOS e Pebble.

Un altro membro, Maria Gomey, è responsabile della gestione strategica e operativa del progetto. Tata Karki, invece, è responsabile delle attività di comunicazione e del miglioramento delle relazioni con la comunità.

Oliver Nordbjerg si occupa dello sviluppo del web design, mentre Pierre Bertet è responsabile dello sviluppo dell’interfaccia utente e delle interazioni con la clientela. Completa il team Brett Sun, cui spetta il compito di esaminare il valore acquisito nel tempo.

Si tratta di un’attività essenziale per poter analizzare il valore aggiunto creato, e valutare il successo del progetto.

Qual è l’attuale valore di mercato della moneta Aragon Coin?

La moneta Aragon è stata lanciata ufficialmente il 19 maggio 2017 nel mercato delle criptomonete. In questo caso, il gettone è stato rilasciato come parte di una “Initial Coin Offering”, che si è conclusa nell’arco di 15 minuti.

Il completamento dell’ICO è stato annunciato anticipatamente dagli sviluppatori, e abbinato a una raccolta pari ad almeno 24,75 milioni. Al termine del primo giorno di negoziazione la capitalizzazione di mercato raggiunta da Aragon è stata di circa 39,83 milioni.

Successivamente, l’11 giugno è stato registrato un nuovo record, che ha portato il valore a toccare quota 136,2 milioni di dollari. Il prezzo per ogni gettone era di 4,05 USD. In seguito, tale valore si è consolidato, con una capitalizzazione di mercato che, il 3 novembre, era pari a 33,8 milioni di dollari.

Da allora si è registrata un’ulteriore crescita, con una capitalizzazione di mercato che, attualmente, è pari a 109,3 milioni di dollari. Il prezzo corrente dei gettoni è di 3,09 dollari.

Quali condizioni speciali vengono applicate quando si commercia la criptomoneta Aragon Coin?

Attualmente sono 32,25 milioni i gettoni di Aragon in circolazione. Un numero massimo di 39,6 milioni di gettoni sono disponibili nella blockchain. Questo significa che è ancora possibile assistere a un’ulteriore crescita, in quanto la blockchain non è ancora stata sfruttata in tutto il suo potenziale.

L’attività di “mining” non è possibile con i gettoni Aragon, in quanto non esiste un algoritmo che possa verificare tali transazioni. Il gettone Aragon si caratterizza anche per il volume di scambi giornalieri, di circa 1,41 milioni di dollari.

Gran parte di tali scambi ha luogo su Bittrex. Quest’ultimo, complessivamente, concentra una percentuale del volume di scambi del 73,9%. È lo scambio tra Bitcoin e Aragon a rivestire un ruolo cruciale.

Al contrario, spetta un ruolo secondario alle transazioni tra Aragon e dollaro statunitense. Attualmente non è possibile scambiare altri gettoni con Aragon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *